21

Valutazione
Accettabile, problematico
Tematica
Avidità, Denaro, Famiglia - genitori figli, Giovani
Genere
Commedia
Regia
Robert Luketic
Durata
125'
Anno di uscita
2008
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
21 - The Movie
Distribuzione
Sony Pictures Releasing Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Peter Steinfeld, Allan Loeb tratto dal romanzo "Blackjack Club" di Ben Mezrich
Musiche
David Sardy
Montaggio
Elliot Graham

Orig.: Stati Uniti (2008) - Sogg.: tratto dal romanzo "Blackjack Club" di Ben Mezrich - Scenegg.: Peter Steinfeld, Allan Loeb - Fotogr.(Scope/a colori): Russell Carpenter - Mus.: David Sardy - Montagg.: Elliot Graham - Dur.: 125' - Produz.: Dana Brunetti, Michael De Luca, Kevin Spacey.

Interpreti e ruoli

Jim Sturgess (Ben Campbell), Kate Bosworth (Jill Taylor), Kevin Spacey (Mickey Rosa), Laurence Fishburne (Cole Williams), Aaron Yoo (Choi), Jacob Pitts (Fisher), Liza Lapira (Kianna), Josh Gad (Miles Connoly), Spencer Garrett (Stemple), Jack McGee (Terry)

Soggetto

Sollecitati dal professore di matematica Mickey, alcuni studenti del MIT arrivano a Las Vegas, applicano le formule scientifiche al Black Jack e sbancano molti tavoli da gioco. Le grosse somme vinte con relativa facilità inducono Ben, uno dei giovani, a decidere di restare in città, per vincere i soldi di cui ha bisogno ma anche per divertirsi con Jill, conosciuta sul posto. Il casino si accorge della truffa, la situazione si complica molto. Ben fa su e giù tra ricchezza e povertà, infine sceglie di farsi assegnare una più sicura borsa di studio.

Valutazione Pastorale

La storia é ben congegnata, il copione si muove con equilibrio tra la descrizione dei demoni ammalianti del gioco, le seduzioni di Las Vegas, la voglia di recuperare le vecchie amicizie e percorrere una strada meno aleatoria. Anche il professore senza scrupoli rappresenta una figura tipica e ben sfaccettata tra finta disinvoltuta, cinismo, voglia di affermare il valore dello studio. Le atmosfere sono certamente molto 'americane', ma qualche avvertimento arriva al punto giusto, e il gico è messo bene in vista nei suoi risvolti negativi e truffaldini. Dal punto di vista pastorale, il film é da valutare come accettabile, e nell'insieme problematico. UTILIZZAZIONE: il film può essere usato in programmazione ordinaria. Qualche attenzione é da tenere per i più piccoli in vista di passaggi televisivi o di uso di VHS e DVD.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film