7 DAYS IN HAVANA

Valutazione
Consigliabile, superficialità
Tematica
Amicizia, Cinema nel cinema, Donna, Famiglia, Lavoro, Libertà, Musica, Omosessualità, Politica-Società, Rapporto tra culture
Genere
Drammatico
Regia
Del Toro
Durata
105'
Anno di uscita
2012
Nazionalità
Francia, Spagna
Titolo Originale
7 dias en La Habana
Distribuzione
Bim Distribuzione
Musiche
brani di autori vari
Montaggio
Thomas Fernandez, Rich Fox, Véronique Lange, Alex Rodriguez, Zach Stoff . Dur.: 105'

Orig.: Francia/Spagna (2012) - Sogg. e scenegg.: Leonardo Padura - Fotogr.(Panoramica/a colori): Daniel Aranyò, Diego Dussuel - Mus.: brani di autori vari - Montagg.: Thomas Fernandez, Rich Fox, Véronique Lange, Alex Rodriguez, Zach Stoff . Dur.: 105' - Produz.: Laurent Baudens, Didar Domehri, Gael Nouaille, Alvaro Longoria, Fabien Pisani, Cristina Zumarraga.

Interpreti e ruoli

EL YUMA : Josh Hutcherson (re.: Benicio Del Toro), Vladimir Cruz (re.: Pablo Trapero), Daisy Granados (re.: Julio Medem), Othello Rensoli - JAM SESSION : Emir Kusturica (re.: Elia Suleiman), Alexander Abreu - LA TENTACION DE CECILIA : Daniel Bruhl (re.: Gaspar Noé), Melvis Estévez (re.: Juan Carlos Tabio), Leonardo Benitez - DIARY OF A BEGINNER : Elia Suleiman (re.: Laurent Cantet), Sebastian Barruso - RITUAL : Othello Rensoli, Cristela Herrera, Dunja Matos - DULCE AMARGO : Melvis Estévez, Mirta Ibarra, Jorge Perugorrìa, Beatriz Dorta - LA FUENTE : Natalia Amore, Alexis Vidal, Othello Rensoli.

Soggetto

Ep. EL YUMA: Arrivato a L'Avana per la prima volta, Teddy, giovane turista americano, si affida ad un tassista cubano di mezza età laureato in ingegneria per compiere un giro che si rivela ben poco turistico. - Ep. JAM SESSION: A Cuba per ricevere un premio, un famoso regista di cinema in crisi di identità si fa conquistare dalla simpatia dell'autista incaricato di accompagnarlo: un uomo generoso, che si rivela anche un bravissimo trombettista. - Ep. LA TENTACION DE CECILIA: Per Cecilia, cantante cubana, è il momento di decidere tra l'accettare l'offerta di un impresario e trsaferirsi in Spagna, o restare a L'Avana con il fidanzato Josè, un giocatore di baseball in disarmo. - Ep. DIARY OF A BEGINNER: Incaricato di raccogliere materiali su una figura cubana di rilievo, il palestinese ES, in attesa di un incontro, gira per L'Avana. E questa diventa la sua vere occasione di conoscenza. - Ep. RITUAL: Studentessa afrocubana, Yamislaidi è stata vista in atteggiamento affettuoso con una sua coetanea. Scoinvolti e preoccupati, i genitori la sottopongono ad un rituale di purificazione per scacciare il maleficio. - Ep. DULCE AMARGO: Mirta ha un programma di psicologia sul canale televisivo. Prima di andare in trasmissione, passa la giornata a prepare dolci tra mille difficoltà di tipo logistico - Ep. LA FUENTE: Marta comunica al caseggiato di aver visto in sogno la Vergine Oshun, e quindi bisognerà organizzare una grande festa in suo onore. Tutti si ritengono coinvolti e partecipano ai preparativi.

Valutazione Pastorale

Le sette storie sono tratte da racconti di Leonardo Padura Fuentes: spunti inediti, approccio originale, sviluppi amari, divertenti, ironici. Dal lunedì alla domenica, sette registi gettano uno sguardo personale su luoghi, ambienti, persone: protagonisti e comprimari della varia, inafferrabile realtà cubana. L'operazione è convincente, anche se, va detto, non tutto riesce per il meglio. Restando L'Avana uguale, cambia l'occhio che guarda, perché differente è il punto di partenza. C'è un solo cubano, poi uno spagnolo, un argentino, un franco argentino, un portoricano, un francese, e un palestinese. Questi (Elia Suleiman), riassume lo spaesamento fisico e culturale di colui che vuole capire ma non ci riesce. Gli altri girano, osservano, pedinano luoghi e spazi, cercano di descrivere senza disturbare. Qualcuno non evita semplicismi e banalità, Kusturica ripete se stesso, anomalo e sempre fuori campo, riti pseudo religiosi e esorcismi colludono con le aspirazioni alla modernità. Le contraddizioni sono una sfida per tutti: Cuba ha in sè le possibilità per costruire il proprio futuro, ma la strada appare ancora lunga. Esperimento curioso e film che, dal punto di vista pastorale, è da valutare come consigliabile, e nell'insieme non privo di superficialità.

Utilizzazione

Il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria e, forse più concretamente, in occasioni mirate, come occasione di verifica nei confronti della frammentata, affascinante realtà cubana.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film