A-TEAM

Valutazione
Consigliabile, Semplice
Tematica
Avventura
Genere
Azione
Regia
Joe Carnahan
Durata
121'
Anno di uscita
2010
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
The A-Team
Distribuzione
20th Century Fox Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Joe Carnahan, Brian Bloom, Skip Woods ispirato ai personaggi della omonima serie TV creati da Franl Lupo e Stephen J. Cannell
Musiche
Alan Silvestri
Montaggio
Roger Barton, Jim May

Orig.: Stati Uniti (2010) - Sogg.: ispirato ai personaggi della omonima serie TV creati da Franl Lupo e Stephen J. Cannell - Scenegg.: Joe Carnahan, Brian Bloom, Skip Woods - Fotogr.(Scope/a colori): Mauro Fiore - Mus.: Alan Silvestri - Montagg.: Roger Barton, Jim May - Dur.: 121' - Produz.: Ridley Scott, Tony Scott, Stephen J. Cannell, Jukes Daly, Iain Smith, Alex Young, Ross Fanger, Spike Seldin, Lee Cleary.

Interpreti e ruoli

Liam Neeson (col. John Hannibal Smith), Bradley Copper (ten. Templeton Peck), Quinton 'Rampage' Jackson ( detto 'sberla'), Sharito Copley (serg. Bosco 'P.E.' Baracus), Jessica Biel (cap. 'H.M.' Murdock), Patrick Wilson (ten. Charissa Sosa), Gerald McRaney (Lynch), Henry Czerny (gen. Morrison), Jon Hamm (McCready)

Soggetto

In fuga dal carcere per un delitto non commesso, i quattro componenti dell'A-Team, commando di reduci dalla guerra in Iraq, si fanno coinvolgere in una missione per evitare il furto di matrici che porterebbe a stampare dollari falsi. Contro di loro si schiera la CIA, mentre il tenente Charissa Sosa vuole di nuovo metterli alla prova. Il loro successo è garantito.

Valutazione Pastorale

Grande successo televisivo dal 1983 al 1987, le avventure del gruppo A-Team arrivano su grande schermo quasi 'costrette' a muoversi in uno scenario il più possibile gridato e fracassone. Così va, e intorno si muove il consueto coro degli scontri e delle rivalità tra le varie istituzioni americane di difesa. Quando gli inseguimenti e gli scontri d'aria, di terra e di mare arrivano a livelli schizofrenici, non si più chi spara contro chi, ma forse interessa poco. Resta il genere, l'avventura, la faccia di simpatico impunito da schiaffi di Bradley Cooper, la vitalità degli altri, la presenza 'inevitabile' del tenente Jessica Biel. Tutto molto sovrabbondante, ma prevedibile e senza altre pretese che quella di creare azione. Dal punto di vista pastorale, il film é da valutare come consigliabile e del tutto semplice.

Utilizzazione

Il film può essere utilizzato in programamzione ordinaria come spettacolo dal ritmo rumoroso e incalzante, tutta esteriorità.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film