ALIEN Vs. PREDATOR

Valutazione
Accettabile, semplice
Tematica
Avventura, Fantascienza
Genere
Fanta-horror
Regia
Paul W. S. Anderson
Durata
101'
Anno di uscita
2004
Nazionalità
Canada, Germania, Gran Bretagna, Repubblica Ceca
Titolo Originale
Alien Vs. Predator
Distribuzione
20th Century Fox Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Paul W. S. Anderson, Shane Salerno Dan O'Bannon, Ronald Shusett, Jim Thomas, John Thomas, Paul W. S. Anderson tratto dai personaggi creati da Dan O'Bannon, Ronald Shusett, Jim e John Thomas
Musiche
Harald Kloser
Montaggio
Alexander Berner

Orig.: Gran Bretagna/Repubblica Ceca/Canada/Germania (2004) - Sogg.: Dan O'Bannon, Ronald Shusett, Jim Thomas, John Thomas, Paul W. S. Anderson tratto dai personaggi creati da Dan O'Bannon, Ronald Shusett, Jim e John Thomas - Scenegg.: Paul W. S. Anderson, Shane Salerno - Fotogr.(Scope/a colori): David Johnson - Mus.: Harald Kloser - Montagg.: Alexander Berner - Dur.: 101' - Produz.: John Davis.

Interpreti e ruoli

Sanaa Lathan (Alexa Woods), Raoul Bova (Sebastian De Rosa), Lance Henriksen (Charles Bishop Weyland), Ewen Bremner (Graham Miller), Agathe De La Boulaye (Adele Rousseau), Tommy Flanagan (Verheiden), Colin Salmon . (Max Stafford), Joseph Rye . (Connors)

Soggetto

Il magnate Charles, in precarie condizioni di salute, riunisce alcuni archeologi e li incarica di cercare un'antica Piramide nascosta sotto i ghiacci dell'Antartide. Quando l'obiettivo viene individuato, il passaggio successivo consiste nello scoprire cosa si nasconde all'interno di quell'ambiente e di quel misterioso monumento. E' così che il gruppo assiste al materializzarsi di esseri mostruosi che ingaggiano tra loro furibondi scontri. I Predators stanno cercando di affermare la propria identità di guerrieri opponendosi agli Aliens che vogliono il dominio totale. Ben presto coinvolti in cruenti duelli, gli archeologi cercano di trovare una via di scampo ma finiscono per soccombere quasi tutti. Predator, il più vicino ai terrestri, ha infine la meglio sul bieco Alien. Anche se dalle viscere di quest'ultimo esce un nuova creatura pronta a riprendere la battaglia interrotta.

Valutazione Pastorale

Per appassionati ed affini va detto che questo episodio potrebbe essere visto come il 'prequel' (ossia ciò che é venuto prima) dei successivi (ma precedenti) "Alien" (4 titoli) e "Predator" (2 titoli). Un po' di confusione non guasta dal momento che questo 'scontro tra titani' si presenta come un tipico 'fanta-horror' in cui tutti sono autorizzati a fare congetture e a emettere spiegazioni. Alla narrazione a briglia sciolta si contrappone tuttavia una confezione per niente disprezzabile. Il regista mostra di sapersi muovere con padronanza in un ambiente sotterraneo e quasi sempre al buio. La tensione non cala e la noia non arriva. Meglio questo (forse) del viedogame da cui é tratto. Poveri mostri destinati a combattersi, poveri essere umani destinati a restare prigionieri delle loro ambizioni. Dal punto di vista pastorale, il film é da valutare come accettabile e nell'insieme semplice. UTILIZZAZIONE: il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria, certo ottenendo maggiore partecipazione da parte degli appassionati del 'genere'. Attenzione é da tenere per i minori in vista di passaggi televisivi o di uso di VHS e DVD.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film