AMERICAN GANGSTER

Valutazione
Accettabile, problematico * *
Tematica
Droga, Famiglia, Gangster, Violenza
Genere
Drammatico
Regia
Ridley Scott
Durata
157'
Anno di uscita
2008
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
/////
Distribuzione
Universal Pictures International Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Steven Zaillian tratto dall'articolo "The return of Superfly" di Mark Jacobson pubblicato sul New York Magazine, agosto 2000
Musiche
Marc Streitenfeld
Montaggio
Pietro Scalia

Orig.: Stati Uniti (2007) - Sogg.: tratto dall'articolo "The return of Superfly" di Mark Jacobson pubblicato sul New York Magazine, agosto 2000 - Scenegg.: Steven Zaillian - Fotogr.(Panoramica/a colori): Harris Savides - Mus.: Marc Streitenfeld - Montagg.: Pietro Scalia - Dur.: 157' - Produz.: Brian Grazer, Ridley Scott - VIETATO AI MINORI DI 14 ANNI.

Interpreti e ruoli

Denzel Washington (Frank Lucas), Russell Crowe (Richie Roberts), Chivetel Ejidofor (Nicky Barnes), Rubi Dee (Trupo), Cuba Gooding Jr. (Toback), Armand Assante (Javy Rivera), Josh Brolin (Jones), Ted Levine (Laura Roberts), John Ortiz, Rza, Carla Gugino

Soggetto

A New York, nei primi anni 70, Frank Lusac riesce ad importare droga dal sud est asiatico, nascondendola nelle bare dei soldati americani che tornano in patria dal Vietnam. L'incarico di smascherare questo traffico è affidato al detective della narcotici Roberts, che non si ferma davanti ad alcun ostacolo. E, per ricostruire il tutto, non esita in una prima fase ad allearsi con lucas per incastrare alcuni poliziotti corrotti.

Valutazione Pastorale

Alla base c'è un articolo pubblicato sul New York Magazine che proponeva la storia vera di un trafficante di eroina di colore che, alla morte del suo boss, prese in mano il comando e sconvolse le regole del traffico di droga. Un altro lato oscuro della recente storia americana viene dunque alla luce, e l'inglese Scott, con la consueta abilità, ne fa un ritratto epico ed epocale: una sorta di bandito che sconvolge le nascenti regole del West. Di fronte all'eroe del Male, il Bene si fraziona e resta all'inizio stordito. Poi si riprende e alla fine chiede agli altri di pagare il conto. Ma quel trafficante é "l'American gangster" e per sconfiggerlo ci vuole un altro americano, puro e deciso. Due moralità parallele si scontrano, e in questo difficile duello, il copione mostra il meglio di una drammaturgia secca, precisa, incalzante. Dal punto di vista pastorale, il film é da valutare come accettabile, e nell'insieme problematico. UTILIZZAZIONE: il film è da utilizzare in programmazione ordinaria, con attenzione per la presenza di minori. Stessa cura é da tenere per i più piccoli in vista di passaggi televisivi o di uso di VHS e DVD.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film - SerieTV