AMORI E INCANTESIMI

Valutazione
Inconsistente, farneticante
Tematica
Genere
Fantastico
Regia
Griffin Dunne
Durata
Anno di uscita
1999
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Practical magic
Distribuzione
Warner Bros Italia
Musiche
Alan Silvestri

Orig.: Stati Uniti(1998) - Sogg.:tratto dal romanzo "Il giardino delle magie" di Alice Hoffman - Scenegg.:Robin Swicord,Akiva Goldsman,Adam Brooks - Fotogr.:(Scope/a colori)Andrew Dunn - Mus.: Alan Silvestri - Montagg.:Elizabeth Kling - Dur.:102' -Prod.:Denise Di Novi.

Interpreti e ruoli

Sandra Bullock (Sally Owens), Nicole Kidman (Gillian Owens), Stockard Channing (zia Frances), Dianne Wiest (zia Jet), Goran Visnjic (Jimmy Angelov), Aidan Quinn (Gary Hallet), Evan Rachel Wood (Kylie), Alexandra Artrip (Antonia), Mark Feuerstein, Caprice Benedetti, Annabella Price.

Soggetto

Le sorelle Sally e Gillian,rimaste da piccole senza genitori, imparano dalle zie Jet e Frances,che le hanno cresciute,le antiche arti magiche tramandate di generazione in generazione dalle donne della famiglia Owens, che si trascinano la fama di streghe. Quando crescono tra fatture e incantesimi contro la solitudine per un amore non ricambiato, Sally decide di volersi costruire una vita senza magia. Gillian invece, più irrequieta,accetta il proprio ruolo e va via di casa. Sally si sposa, ha due bambine ma, come per una previsione, il marito muore in un incidente.Gillian incontra Jimmy, un uomo malvagio e cattivo dal quale riesce a liberarsi solo con l'aiuto della sorella. In una colluttazione Sally uccide Jimmy, poi le due fanno un incantesimo per farlo tornare in vita, che riesce: e Sally lo uccide di nuovo.A caselle ragazze arriva Gary, che per conto della polizia sta cercando Jimmy. Tra dubbi ed equivoci, Sally trova infine il coraggio di raccontare tutto a Gary. Con un nuovo incantesimo, Jimmy, che era entrato nel corpo di Gillian, ne esce,liberandola.Dopo un po', arriva una lettera di Gary. Sally è scagionata da ogni accusa. E poi arriva Gary stesso per rimanere accanto a Sally.

Valutazione Pastorale

Si tratta di una commedia fantastica da inserire in quel filone americano che si muove tra realtà e favola, magia e incantesimo. Chiedersi quale sia il vero motivo del film è domanda destinata a rimanere senza risposta. Da qualunque punto lo si guardi, tutto rimane di una totale incosistenza. La storia è ripetitiva, il divertimento latita, la superficialità domina sovrana. Se a questo si aggiunge che qualche accenno a religione e superstizione potrebbe far toccare argomenti ben più importanti,sembra opportuno, dal punto di vista pastorale, aggiungere, alla valutazione di inconsistente, quella di farneticante, per meglio chiarire l'asoluta inattendibilità della storia proposta. UTILIZZAZIONE: l'utilizzazione del film può tranquillamente essere trascurata sia inprogrammazione ordinaria sia in altri contesti, per i quali non ha elementi necessari.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film