BEAUTIFUL GIRLS

Valutazione
Inaccettabile, Amorale
Tematica
Amicizia, Donna, Psicologia
Genere
Commedia
Regia
Ted Demme
Durata
109'
Anno di uscita
1996
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
BEAUTIFUL GIRLS
Distribuzione
Cecchi Gori Distribuzione
Musiche
Dave Stewart
Montaggio
Jeffrey Wolf

Orig.: Stati Uniti - Sogg. e scenegg.: Scott Rosemberg - Fotogr.(panoramica/a colori): Adam Kimmel - Mus.: Dave Stewart - Montagg.: Jeffrey Wolf - Dur.: 109' - Produz.: Cary Woods.

Interpreti e ruoli

Matt Dillon (Tommy Rowland), Noah Emmerich (Michael Morris), Anna Beth Gish (Tracy Stover), Lauren Holly (Darian Smalls), Timothy Hutton (Willie Conway), Rosie O' Donnel (Gina Barrisano), Pruitt Taylor Vince (Stanley Womack), Max Perlich (Kev), Uma Thurman, Michael Rapaport, Martha Plimpton, Mira Sorvino, Natalie Portman

Soggetto

A Knight's Ridge, cittadina del Massachusetts, durante un inverno nevoso, si ritrovano alcuni amici che hanno passato insieme l'infanzia e ora non sanno come affrontare i problemi dell'età adulta. Ci sono Tommy e Kev, che per guadagnare qualcosa spalano la neve. Tommy è ancora attratto dalla sua ex fidanzata Darian che intanto si è sposata ed è tornata in città con il marito e la figlioletta. Questo rende difficile la sua relazione con la fidanzata attuale Sharon. C'è Paul, che vive con Tommy, è attratto dalle top model e non vuole impegnarsi seriamente con la sua ragazza Jan, la quale, per ripicca, esce insieme ad un macellaio più grande di lei. Michael, unico sposato del gruppo, vive con la moglie e due bambini. Willie torna da New York, dove lavora nei piano bar, vive con Tracy, affermata avvocatessa, ma non riecse a convincersi ad andare avanti nella relazione. I ragazzi si riuniscono nel bar di Stanley, le ragazze nel salone di bellezza di Gina. Da queste posizioni ognuno cerca di fare chiarezza nella propria vita, tra dubbi, gelosie, momenti di tensione, liti anche furibonde. Willie incontra Marty, una tredicenne vicina di casa, che lo attrae e lo costringe a riflettere seriamente sul futuro. Arriva poi in paese Andrea, cugina di Stinky, la cui bellezza crea in tutti scompiglio. Ma dopo tanti contrasti, le cose sembrano appianarsi e le coppie originarie trovano la convinzione per andare avanti.

Valutazione Pastorale

Il film prende in esame i comportamenti di un gruppo di ragazzi americani che si ritrovano alle soglie dell'età adulta e cominciano a fare i primi bilanci: uno è sposato, gli altri vivono storie sentimentali molto contraddittorie, sempre in bilico tra la paura di prendere una decisione e la tentazione di non compromettersi, di non crescere. Difficoltà di ordine esistenziale, dunque, che però ben presto la storia dimentica di approfondire per restare solo alla superficie delle situazioni e dei problemi. Si va avanti tra dubbi, incertezze, tradimenti, recuperi, sotterfugi, pentimenti senza che niente sia veramente affrontato con partecipazione. Dal punto di vista pastorale, la storia evidenzia una mancanza assoluta di autenticità, risultando tutta esteriore, falsa nel supposto dolore dei personaggi e alla fine indicativa solo di comportamenti essenzialmente negativi. UTILIZZAZIONE: Il film indulge fin troppo nel mostrare gli aspetti meno esaltanti dei vari personaggi, rendendo difficile una sua utilizzazione nell'ambito della programmazione ordinaria. E' evidente poi che certe tematiche non sono per niente inventate ma reali, per cui, sottolineandone la superficialità di fondo, potrebbe servire a sollecitare riflessioni sui problemi giovanili, sulla necessità di recuperare valori più profondi e in grado di offrire maggiori certezze.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film