BEAUTIFUL THING

Valutazione
Inaccettabile, Negativo
Tematica
Omosessualità
Genere
Commedia
Regia
Hettie Macdonald
Durata
90'
Anno di uscita
1997
Nazionalità
Gran Bretagna
Distribuzione
Lucky Red
Soggetto e Sceneggiatura
Jonathan Har
Musiche
John Altman
Montaggio
Don Fairservice

Scenegg.: Jonathan Har-vey tratta dal suo testo teatrale "Beautiful Thing" - Fotogr.: (normale / a colori) Chris Seager - Mus.: John Altman - Montagg.: Don Fairservice -Dur.: 90' - Produz.: Tony Garnett, Bill Shapter

Interpreti e ruoli

Linda Henry (Sandra Gangel), Glenn Berry (Jamie Gangel), Scott Neal (Ste Pearce), Tameka Empson (Leah), Ben Daniels (Tony), Garry Cooper (Ronnie Pearce), Daniel Bowers (Trevor Pearce)

Soggetto

In un popoloso condominio di Thamesmead, alla periferia di Lon-dra, nel corso di un'afosa estate si intrecciano le vicende di alcuni adolescen-ti, due ragazzi e una ragazza di colore. Jamie ha molti problemi ad ambien-tarsi a scuola, viene sempre preso in giro dai compagni e soprattutto non sop-porta di praticare sport. Sua madre Sandra, che è separata ed ha una relazione con il pittore hippy Tony, lavora in un pub, ha mille problemi quotidiani e non è sempre in grado di seguire il figlio. A Ste, coetaneo di Jamie, piaccio-no invece gli sport, è bravo a scuola ma sta male a casa dove è continuamen-te maltrattato sia dal padre alcolizzato Ronnie sia dal fratello più grande Tre-vor. Leah invece è stata cacciata da scuola e passa le giornate in casa ad ascoltare le canzoni dei Mamas e Papas e a sognare di diventare una grande cantante. Una sera, dopo l'ennesimo scontro con il padre, Ste trova rifugio a casa di Sandra e passa la notte con Jamie. Frequentandosi più da vicino, i due ragazzi simpatizzano e si sentono attratti l'uno verso l'altro. Nel frattem-po Sandra è molto contenta, perchè vede concretizzarsi il suo desiderio di ottenere un pub in gestione. Ma la sua soddisfazione è bruscamente interrot-ta, quando si accorge che tra i due ragazzi è nato un rapporto particolare, li segue in un bar per gay e poi affronta decisamente il figlio. Dopo un primo, brusco confronto iniziale, prevale la voglia di comprendere. E sul grande piazzale del condominio, Jamie e Ste possono finalmente vivere la loro storia alla luce del sole.

Valutazione Pastorale

La descrizione di un condominio popolare nella periferia londinese è all'inizio vivace e spigliata, ma ben presto diventa ripe-titiva, prevedibile, insistita su isterismi continuati ed eccessivi, alla fine sto-nati e inseriti a bella posta per arrivare alla dimostrazione della tesi finale, in base alla quale l'amore tra i due ragazzi deve trionfare perchè non c'è altra possibile soluzione. Un tema delicato e serio come l'omosessualità tra due adolescenti viene preso a pretesto per lanciare compiaciuti e pretestuosi appelli all'amore libero da condizionamenti sociali e morali. Il tutto in un' ottica di compiacimento nel calcare la mano sull'intimità tra i due ragazzi che va al di là della enunciazione di un problema e, sul piano pastorale, è nettamente da respingere. Utilizzazione: Il film è da escludere per programmazioni ordinarie, festive e domenicali. Per quanto affronti un tema serio e concreto, lo svolgimento a tesi ne rende molto difficile l'utilizzazione anche in contesti di cineforum o di confronto.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film