Brave ragazze

Valutazione
Consigliabile, Problematico
Tematica
Amicizia, Famiglia, Famiglia - genitori figli
Genere
Commedia
Regia
Michela Andreozzi
Durata
104'
Anno di uscita
2019
Nazionalità
Italia
Distribuzione
Vision Distribution
Soggetto e Sceneggiatura
Michela Andreozzi, Alberto Manni
Fotografia
Giovanni Canevari
Montaggio
Luciana Pandolfelli
Produzione
Isabella Cocuzza, Massimo Monachini, Arturo Paglia, Francesco Ruggeri

Interpreti e ruoli

Ambra Angiolini (Anna), Ilenia Pastorelli (Chicca), Serena Rossi (Maria), Silvia D'Amico (Caterina), Luca Argentero (Morandi), Stefania Sandrelli (Lucia), Michela Andreozzi (Franca), Max Tortora (Don Backy), Massimiliano Vado (Giuseppe), Pietro Genuardi. (Direttore della banca)

Soggetto

A Gaeta, nei primi anni ’80,vivono quattro donne con molti problemi quotidiani. Quando le difficoltà diventano insopportabili, decidono di sfidare la sorte compiendo una rapina in banca travestite da uomini…

Valutazione Pastorale

Subito viene delineato il quadro delle quattro ragazze: Anna deve fronteggiare un licenziamento e crescere due figli piccoli; Chicca e Caterina, due sorelle, sono ancora alla ricerca di una dimensione lavorativa e professionale; Maria è sposata ma è vittima di un marito violento che però è incapace di lasciare. Michela Andreozzi firma una commedia brillante, facendo un deciso passo avanti rispetto al film d’esordio “Nove lune e mezzo”. La differenza è nella migliore gestione del gruppo dei personaggi (eterogeneo ma compatto), in un riuscito controcanto dei personaggi collaterali (Luca Argentero, un godibile commissario appassionato di Simenon; ma anche Stefania Sandrelli nel ruolo della mamma di Anna) ma soprattutto in una scrittura controllata e dinamica, che unisce bene dialoghi e regia. Ne esce un quadro convincente e scanzonato, che trova un punto di forza anche nella ambientazione tutta in esterni di Gaeta e nella cornice degli anni ’80 ricostruiti con efficacia. Dal punto di vista pastorale ,il film è da valutare come consigliabile e problematico.

Utilizzazione

Il film è da utilizzare in programmazione ordinaria e in molte successive occasioni come proposta di commedia italiana dal tono brioso, scanzonato e non privo di sguardi di taglio più riflessivo.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film