CABAL

Valutazione
Inaccettabile, farneticante
Tematica
Psicologia, Violenza
Genere
Horror
Regia
Clive Barker
Durata
93'
Anno di uscita
1990
Nazionalità
Gran Bretagna
Titolo Originale
NIGHT BREED
Distribuzione
Titanus Distribuzione
Soggetto e Sceneggiatura
Clive Barker tratto dal romanzo di Clive Barker
Musiche
Danny Elfman
Montaggio
Richard Marden, Mark Goldblatt

Sogg.: tratto dal romanzo di Clive Barker - Scenegg.: Clive Barker - Fotogr.(normale/a colori): Robin Vidgeon - Mus.: Danny Elfman - Montagg.: Richard Marden, Mark Goldblatt - Dur.: 93' - Produz.: Morgan Creek - VIETATO AI MINORI DI 14 ANNI.

Interpreti e ruoli

Craig Sheffer (Boone), Anne Bobby (Lori), David Cronenberg (Decker), Charlies Haid (Eigerman), Hugh Quarshif (Joyce), Hucy Ross (Narcisse), Doug Bradley (Lylesberg), Catherine Chevalier, Bob Session, Malcom Smith.

Soggetto

Due giovani, Boone e Lori, si amano profondamente, ma il ragazzo tormentato da incubi spaventosi popolati di mostri, è in cura dal dottor Decker, uno psicanalista pazzo, il quale aumenta le sue angosce, persuadendolo di essere il feroce maniaco, che ha recentemente distrutto numerose famiglie. Boone parte alla ricerca di Midian, una località misteriosa, dove si rifugiano i mostri, e dove ogni colpa viene perdonata. Giunto sul posto, scopre che si tratta di un vecchio cimitero abbandonato, e vi incontra subito alcuni uomini dall'aspetto orribile, uno dei quali, mordendolo alla spalla, lo condanna a divenire un mostro egli stesso. Il giovane fugge allora dal cimitero, ma trova fuori la polizia, guidata da Decker, che ha persuaso tutti della sua colpevolezza, e lo fa uccidere da un poliziotto. Dopo che Lori lo ha identificato all'obitorio, il morto torna a vivere e raggiunge Midian, dove condurrà l'esistenza notturna dei mostri. Ma la fedele Lori insegue Boone, tallonata dalla polizia (che non crede più alla sua morte e vuole catturare il presunto autore delle stragi), e del perfido Decker. Lo psichiatra pazzo è il vero assassino, che indossa una maschera, quando compie i suoi delitti, vuole distruggere Boone, anche nella sua nuova vita e tutti i mostri. Lori, conosciuta a Midian Rachel, una madre-mostro, cui ha salvato la figlioletta Babette, penetra coraggiosamente nei sotteranei, dove orrende creature che non sopportano la luce del giorno, sono giudicate da un vecchio saggio e venerano Bafonet, una divinità rappresentata da una strana statua. Quando la polizia e Decker penetrano nel mondo sotterraneo di Midian, si scatena una violenta battaglia, durante la quale vengono distrutti col fuoco moltissimi mostri e il loro rifugio. Ma alla fine, dopo aver riabbracciato Lori, Boone combatte un duello mortale col diabolico Decker, e lo uccide. Il giovane è l'eroe, nome di Cabal, e indicato dalla leggenda come salvatore di Midian, è destinato a far risorgere il mondo dei mostri, che sono da sempre espressione delle colpe degli uomini, e loro vittime. Ma intanto anche Deker risorge, pronto a combattere ancora.

Valutazione Pastorale

Il regista Clive Barker, che è anche autore del romanzo dal quale il film è tratto, ha realizzato un horror ambizioso e ambiguo, nel quale non sembra che si limiti a mostrare creature orribili e raccapriccianti, ma voglia invece rappresentare qualcosa di più, in un clima diabolico, spesso inquietante. La confusione, con la quale è svolta la vicenda (dove i mostri finiscono con l'essere più "buoni" degli uomini ed il male è rappresentato dallo psichiatra) rende piuttosto nebulose molte situazioni. In definitiva il film riesce a determinare un profondo disagio, che non è causato solo dalla presenza di tanti mostri e di tanto sangue.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film