COUPE DE VILLE

Valutazione
Discutibile, Volgarità
Tematica
Famiglia, Matrimonio - coppia
Genere
Commedia
Regia
Joe Roth
Durata
95'
Anno di uscita
1990
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
COUPE DE VILLE
Distribuzione
Fox
Musiche
James Newton Howard
Montaggio
Paul Hirsch

Sogg. e scenegg.: Mike Binder - Fotogr.: (scope/a colori) Reynaldo Villalobos - Mus.: James Newton Howard - Montagg.: Paul Hirsch - Dur.: 95' - Produz.: Larry Brezner, Paul Schiff.

Interpreti e ruoli

Patrick Dempsey (Bobby), Arye Gross (Buddy), Daniel Stern (Marvin), Annabeth Gish (Tammy), Alan Arkin (Fred Libner), Rita Taggart (Betty Libner), Joseph Bologna (Zio Phill), James Gammon, Ray Lykins, Chris Lombardi, Josh Segal.

Soggetto

Fred Libner, che vive con la moglie in Florida, dà per telefono un tassativo ordine al figlio maggiore Marvin, sergente congedatosi dall'Aeronautica: dovrà insieme ai fratelli Bobby e Buddy portare indenne dal Michigan fino a casa una Cadillac "coupé de ville" del '54, un dono per il compleanno della madre. I tre fratelli, diversissimi per carattere e che vivono straniati, fin daragazzi si sono regolarmente litigati e picchiati. Marvin è il più duro e sbrigativo; Bobby studia in un Istituto che è piuttosto un riformatorio; Buddy benché molto giovane già pensa di sposare una brunetta (Tammy), amica sua. Durante il lungo viaggio risse e battibecchi si alternano ad incidenti vari, per cui la Cadillac dovrà essere completamente rimessa a nuovo e i tre dovranno lavorare d'intesa con un meccanico, e tentare la fortuna in un cinodromo, trovandosi senza denaro. Poi Marvin confessa ai fratelli che il padre è gravemente malato, ciò che fa sì che il trio si rinsaldi ed ancora più dopo che lo stesso Marvin ha dato una robusta lezione ad un certo Rick, che aveva carpito la ragazza a Buddy. A pochi metri da casa Libner, il camioncino di un vecchio del luogo urta contro la scintillante vettura. Ma il padre non sembra nemmeno notare l'ammaccattura: al padre premeva soltanto che, per la festa della moglie, tutta la famiglia si trovasse riunita. Lui sa che dovrà morire, apprende da Marvin che tutti lo sanno a loro volta, ma pensa che l'epoca delle baruffe e delle scazzottate sia finita per sempre.

Valutazione Pastorale

Film "on the road" secondo una certa predilezione americana, con siparietti vari (parolacce e canzonacce, incidenti stradali, pugni e mugugni, ma anche ruvido affetto), onde portare quella Cadillac fino a destinazione, per far festa e ritrovarsi uniti. Per arrivare a questa conclusione consolatoria occorre, purtroppo, attraversare alcuni States e assistere impavidi alle difficoltà e avventure dei tre protagonisti. Il finale è "edificante", con i genitori anziani che si amano sempre ed il nucleo familiare che miracolosamente si risalda e si dà appuntamento in sito per l'avvenire stessa data con nuore e nipotini, a suscitare ricordi.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film