DINOSAURI

Valutazione
Inconsistente, Insulso
Tematica
Genere
Fantastico
Regia
Brett Thompson
Durata
90'
Anno di uscita
1993
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
DINOSAURS
Distribuzione
Penta Distribuzione
Soggetto e Sceneggiatura
Wili Baronet, Lisa Morton Wili Baronet
Musiche
Fedric Teetsel
Montaggio
W. Peter Miller, Elizabeth Canney

Sogg.: Wili Baronet - Scenegg.: Wili Baronet, Lisa Morton - Fotogr.: (normale/a colori) Rick Fichter - Mus.: Fedric Teetsel - Montagg.: W. Peter Miller, Elizabeth Canney - Dur.: 90' - Produz.: Golden Ratio Films

Interpreti e ruoli

Omri Katz (Timmy), Shawn Hoffman (Mick), Tiffanie Poston (Tamie), Pete Kock (Link), Megan Hughes (Missy), Mimi Maynard (Dana), Steven Anderson (Gil), Teffrey Asch, Sebastian Massa, Kimberly Beck, Kevin Thompson

Soggetto

mentre i genitori della giovinetta Jamie e dell'adolescente Timmy, due scienziati, che fanno ricerche sul trasporto della materia per superare la barriera spazio-tempo, si recano ad un congresso, per mostrare il primo modestissimo successo ottenuto, i due figli, insieme al giovane amico Mick, entrano nel laboratorio loro vietato, e mettono in azione lo schermo gigante, con l'intenzione di proiettarvi gli amati cartoni animati. Ma trovando l'apparecchio pronto per un esperimento, vengono invece afferrati da un turbine, che li trasporta realmente nel mondo dei cartoni animati, al tempo dei dinosauri. Qui incontrano per primo Forry, un piccolo pterodattilo ferito, che non sa volare, col quale fanno subito amicizia, e in seguito un gruppo di uomini e donne primitivi, vestiti di pelli, che hanno per campione il brutale Link, e sono agli ordini di un capo spietato: Mister Big. Sempre portando in braccio Forry, e percorrendo un pericoloso sentiero, che attraversa un cimitero, i tre ragazzi giungono a Saur City, dove infine incontrano i loro eroi preferiti: il tirannosauro Rex e il suo amico Tobs, coi quali si alleano subito contro i sudditi di Mister Big riuscendo a vincerli. Quindi, dopo una notte trascorsa su di un albero-casa, Jamie e Mick capiscono di volersi bene e si danno il primo bacio. Più tardi il ragazzo si batterà per la giovinetta, e intanto i tre amici e i due dinosauri giungono nella foresta a quello che era un tempo il monumento eretto all'eroe padre di Rex, King che tutti ora credono sia stato un traditore per avere consegnato Saur City a Big. Vi sono poi molti combattimenti fra i seguaci di Mister Big e i tre ragazzi, alleati con i Sauri, e Timmy usa un telecomando, che si rivela prezioso, tanto che il capo nemico tenta invano di impadronirsene. Poi, conquista una chiave, i ragazzi e i due dinosauri penetrano in una torre-prigione, dove trovano segregato King, che in realtà non aveva mai tradito, ma era stato costretto a consegnare Saur City a Big. Dopo un abbraccio, il padre chiede a Rex di aiutarlo a salvare tutti, quindi, superate altre prove, fa saltare la torre e la brucia, sacrificando la propria vita: così é dimostrato che egli é stato sempre un eroe. Ora i tre ragazzi, salutati gli amici dinosauri, che tentano invano di trattenerli, ripartono, per mezzo del telecomando e rapiti dal solito turbine, verso il mondo reale, e giungono a casa proprio quando vi stanno arrivando, assai delusi, i due scienziati, reduci dal congresso. Poiché essi non sono stati creduti e la loro prova non é stata ritenuta sufficiente, il piccolo Timmy sorridente li guida verso il laboratorio: avrà qualcosa di molto importante da mostrare loro.

Valutazione Pastorale

si tratta di un film inconsistente, in cui manca completamente la poesia di un mondo fantastico. Le avventure dei personaggi sono confuse e insulse e non possono interessare neanche u pubblico di bambini; la regia di Brett Thompson é rabberciata alla meglio, mentre i dinosauri appaiono soltanto ridibili. Anche i giovani attori protagonisti Omri Katz (Timmy), Shawn Hoffman (Mick) e Tiffanie Poston (Jamie) mancano di qualsiasi risalto, e la storia si conclude nel modo più banale, nel totale disinteresse.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film