DOC HOLLYWOOD – DOTTORE IN CARRIERA *

Valutazione
Accettabile-riserve, Brillante
Tematica
Genere
Commedia
Regia
Michael Caton-Jones
Durata
103'
Anno di uscita
1991
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
DOC HOLLYWOOD
Distribuzione
Warner Bros Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Jeffrey Price, Peter S. Seaman, Daniel Pyne, Laurian Legget tratto dal romanzo "What ... dead agains?" di Neil B. Shulman
Musiche
Carter Burwell
Montaggio
Priscilla Nedd

Sogg.: tratto dal romanzo "What ... dead agains?" di Neil B. Shulman - Scenegg.: Jeffrey Price, Peter S. Seaman, Daniel Pyne, Laurian Legget - Fotogr.: (normale/a colori) Michael Chapman - Mus.: Carter Burwell - Montagg.: Priscilla Nedd-Friendly - Dur.: 103' - Produz.: Susan Solt, Deborah D. Johnson

Interpreti e ruoli

Michael J.Fox (Ben Stone), Julie Warner (Lou), Barnard Hughes (Hogue), Woody Harrelson (Henry "Hank" Gordon), David Ogden Stiers (Nick Nicholson), Frances Sternhagen (Lillian), Bridget Fonda (Nancy Lee), George Hamilton, Mel Winkler ., Helen Martin, Roberts Blossom

Soggetto

il giovane ed ambizioso dottor Ben Stone è fermamente intenzionato a trasferirsi dal pronto soccorso del General Hospital di Washington alle calde spiagge ed alla vita tumultuosa e facile di Los Angeles, dove lo aspetta un futuro di chirurgo plastico. Stanco per il lungo viaggio in automobile per evitare di investire due donne presso Grady, una cittadina del Sud Carolina, finisce contro la staccionata della casa del Giudice Evans, che lo condanna, vista la cronica carenza di medici, ad un servizio forzato presso il locale ospedale, mentre due meccanici si offrono di riparargli la Porsche del '56 semidistrutta. L'atmosfera peculiare, la bonomia degli abitanti, ma soprattutto le grazie della simpatica ed estroversa Lou, una giovane ragazza madre, che studia legge e guida l'ambulanza, finiscono per far differire continuamente la partenza di Stone, che ha modo di salvare la vita al dottor Hogue, il medico locale, colpito da infarto. Ben raggiunge l'apice della popolarità quando fa venire alla luce in una macchina, di notte ed in aperta campagna, una bambina, cosa che gli costa la seconda semi distruzione, da parte di un camion, della Porsche, lasciata nella fretta in mezzo alla strada. Convinti che Stone abbia rinunciato a fermarsi, e in segno di gratitudine, gli abitanti gli offrono il biglietto di viaggio per Los Angeles e Hogue lo raccomanda caldamente al collega californiano, che lo assume nella clinica, nonostante il notevole ritardo nel presentarsi al colloquio. Qui, improvvisamente, compaiono la figlia del Sindaco, Nancy, che ha riportato la macchina riparata, sperando di conquistarlo, e Hank, suo rivale in amore, che doveva sposare Lou, ed ha scelto invece di fare anche lui fortuna al sud. Stone, facendo un esame della propria esistenza comprende che il suo desiderio è tornare a Grady per lavorare e vivere insieme a Lou che ama.

Valutazione Pastorale

una commedia garbata che, pur con qualche caduta di gusto e qualche eccesso calligrafico riesce a divertire. Non mancano le scene spassose, le battute all'inglese che certo il regista britannico Caton Jones, qui al suo esordio statunitense, sa rendere al meglio. Brava e spigliata Julie Warner (Lou), puntuale l'ormai collaudato Michael J. Fox (Stone). E molto gustose le caratterizzazioni della simpatica congrega degli abitanti di Grady; delle vecchiette che accolgono lo spaesato Ben con cibi fatti in casa e la coperta fatta a mano; della scorbutica infermiera Packer, che sembra rinverdire i fasti delle antiche bonnies di colore. Il contrasto tra i ritmi tumultuosi della città e la filosofia del vivere e lasciar vivere della provincia; la mancanza di violenza negli atteggiamenti (si veda il rapporto tra i due rivali in amore, Hank e Ben); l'atmosfera d'altri tempi della festa con parata in maschera; il rapporto tra Ben e Lou e la rivalità che si trasforma in amicizia e stima tra il vecchio ed il nuovo medico, tutto è realizzato con buon mestiere.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film