ECCEZZZIUNALE VERAMENTE CAPITOLO SECONDO…ME

Valutazione
Accettabile-riserve, grossolanità
Tematica
Cinema nel cinema, Il comico, Sport
Genere
Commedia
Regia
Carlo Vanzina
Durata
108'
Anno di uscita
2006
Nazionalità
Italia
Titolo Originale
/////
Distribuzione
01 Distribution
Musiche
Federico De Robertis
Montaggio
Raimondo Crociani

Orig.: Italia (2006) - Sogg. e scenegg.: Diego Abatantuono, Carlo Vanzina, Enrico Vanzina - Fotogr.(Scope/a colori): Claudio Zamarion - Mus.: Federico De Robertis - Montagg.: Raimondo Crociani - Dur.: 108' - Produz.: Alessandro Fracassi.

Interpreti e ruoli

Diego Abatantuono (Franco/Tirzan/Donato), Sabrina Ferilli (Nunzia), Carlo Buccirosso (Beniamino), Nino Frassica (Turi), Ugo Conti (Ugo), Mauro Di Francesco (Maurino), Luigi Maria Burruano (Don Calogero), Tony Sperandeo (Don Pippo), Anna Maria Barbera (Ginevra), Raffaello Tonon (conte Erba), Luis Molteni (Mambretti), Lola Marceli (Fatima), Angelo Donato Colombo . (Donatello)

Soggetto

Donato, storico capo ultrà del Milan, dopo venti anni di esilio in Spagna, torna a Milano, incontra Ginevra, sua vecchia fidanzata, e apprende di aver avuto da lei un figlio di nome Donatello. Lo cerca, lo avvicina, scopre con dolore che é interista, dice di esserlo anche lui, ma nel corso del derby al gol del Milan non può fare a meno di esultare. Il camionista Tirzan, vent'anni dopo il suo pauroso incidente stradale, esce dal coma ma non ricorda niente del passato. Ritrova la bella moglie Nunzia, che però nel frattempo ha cominciato a vivere con Beniamino, il quale ora non vuole saperne di lasciare la casa che lui ha tenuto in piedi per tanto tempo. Tirzan non ricorda di essere un super tifoso juventino, anzi a un certo punto, quando invece riacquista la memoria, fa finta di essere ancora malato. E alla fine ha un nuovo incidente e si ritrova di nuovo in ospedale. Franco, interista, trova per caso una valigia piena di soldi e non esita ad utilizzarli per pagare i numerosi debiti che gravano sul suo modesto bar. Si trattava però di soldi destinati ad un boss della mafia. Il che obbliga Franco a patteggiare con don Calogero l'impegno ad eliminare un rivale proprio allo stadio durante il derby. Ma l'uomo muore d'infarto dopo il gol dell'Inter e tutto si sistema.

Valutazione Pastorale

I tre personaggi protagonisti nel 1983 di "Eccezzziunale veramente" tornano oggi sulla scia del notevole, inatteso successo registrato dalla vendita su DVD di quel titolo di oltre venti anni fa. Diego Abatantuono li interpretava tutti e tre allora, e li ritrova oggi: tifosi sfegatati di Milan, Juventus e Inter. Dice Enrico Vanzina: " Il calcio che piaceva a noi esiste ancora nella memoria collettiva. Quello delle trasferte con gli amici, quello degli sfottò al bar, quello dei giocatori bandiera che aleggiava, allegramente, nel primo film...Siamo ripartiti proprio da lì, dal calcio come luogo di divertimento puro...e dal film comico come occasioni quasi di scorrettezza...". L'approccio vago, leggero e denso di sapori comico/calcistici é certo fondamentale per affrontare questo 'secondo capitolo'. Abatantuono non perde un colpo nel (ri)costruire i tre ritratti all'insegna di un repertorio linguistico frantumato, violentato, rimesso in piedi con vigore e fantasia. Gli altri reggono bene i ruoli del controcanto nell'ottica di un quadro nazionale che recupera antichi umori e meccanismi da commedia italiana degli anni d'oro. Segnalato qualche passaggio meno sorvegliato, il film é scorrevole e, dal punto di vista pastorale, da valutare come accettabile con riserve per qualche grossolanità. UTILIZZAZIONE: il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria, e recuperato come proposta per smontare gli aspetti peggiori e deleteri del 'fenomeno' calcio.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film