FUOCO CAMMINA CON ME

Valutazione
Inaccettabile, Malsano
Tematica
Genere
Fantastico
Regia
David Lynch
Durata
134'
Anno di uscita
1993
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
TWIN PEAKS FIRE WALK WITH ME
Distribuzione
Penta Distribuzione
Soggetto e Sceneggiatura
David Lynch, Robert Engels liberamente tratto dal romanzo "Il diario segreto di Laura Palmer" di Jennifer Lynch
Musiche
Angelo Badalamenti
Montaggio
Mary Sweeney

Sogg.: liberamente tratto dal romanzo "Il diario segreto di Laura Palmer" di Jennifer Lynch - Scenegg.: David Lynch, Robert Engels - Fotogr.: (normale/a colori) Ron Garcia - Mus.: Angelo Badalamenti - Montagg.: Mary Sweeney - Dur.: 134' - Produz.: Gregg Fienberg - Vietato ai minori degli anni quattordici

Interpreti e ruoli

Sheril Lee (Laura Palmer), Ray Wise (Leland Palmer), Grace Zabriskie (Sarah Palmer), Kyle Mac Lachlan (Dale Cooper), Moira Kelly (Donna Hayward), Walter Olkewicz (Jacques Renault), Chris Isaak (Chester Desmond), David Lynch (Gordon Cole), Peggy Lipton, Miguel Ferrer

Soggetto

a Twin Peaks viene trovato dentro un sacco, nel fiume, il cadavere della bionda cameriera di un bar, Teresa Banks, il cui capo è stato sfondato con un oggetto pesante. Le indagini per scoprire l'assassino, nonostante l'intervento dell'FBI, non danno risultati. Dopo qualche tempo, mentre il sensitivo agente Dale Cooper prevede un prossimo delitto, simile al primo, la studentessa Laura Palmer, che vive col possessivo padre Leland e con la triste madre Sarah, conduce una doppia vita, disordinata e stravolta: si droga, ha due fidanzati, il romantico e ingenuo James, che l'ama davvero, e che forse anche lei ama, e lo sbandato Bobby, il quale le procura la droga, che le causa delle visioni agitate, in cui vede un nano, una vecchia dall'aria di strega, un bambino mascherato. Di notte poi le appare un uomo dai lunghi capelli grigi, che ha con lei rapporti erotici ardenti, e il cui volto le sembra quello di suo padre. La giovane è angosciata dalla sua esistenza, in cui il sesso ha una parte importante, e vorrebber tenerne lontana l'ingenua amica Donna Hayward, sua compagna di scuola, che invece vuol seguirla dovunque. Laura tiene un diario segreto, che nasconde nella sua camera, e dal quale trova invece un giorno strappate due pagine importanti. Dopo aver partecipato ad un'orgia e assistito ad un assassinio, di notte nel bosco, dove Bobby ha ucciso un uomo per procurarsi droga, Laura è ormai convinta che il suo amante notturno è Leland, il padre che inorridito di se stesso e geloso della figlia, la spia di notte, la sorprende nuda e legata nello chalet del losco Jacques, nel bosco, e la porta via con sé. Poi la uccide, e messone il cadavere e gettatolo nel fiume in un sacco, come aveva già fatto con quello di Teresa (ammazzata perché assomigliava un po' a Laura), fugge urlando fra gli alberi. Laura, morendo, ha la visione di un al di là, in cui vede, fra l'altro, suo padre impiccarsi, e l'arrivo di un angelo bianco che viene a purificarla.

Valutazione Pastorale

questo film di David Lynch, che costituisce l'antefatto della nota serie televisiva su Laura Palmer, è veramente disgustoso. Con scopi esclusivamente commerciali, il regista vi si abbandona più del suo solito ad eccessi narrativi e visivi, per colpire lo spettatore spiacevolmente, specie nella parte finale di questa squallida vicenda. Laura Palmer è evidentemente una schizoide, per lo shock causatole dal padre, ed ha, a volte, un certo desiderio di purezza, ma il suo comportamento resta sempre ambiguo. I personaggi sono tutti incoerenti, e contribuiscono a rendere spesso incomprensibile questo guazzabuglio malsano. La valutazione è la seguente.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film