HALLOWEEN THE BEGINNING

Valutazione
Inaccettabile, farneticante
Tematica
Violenza
Genere
Horror
Regia
Rob Zombie
Durata
110'
Anno di uscita
2008
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Halloween
Distribuzione
Lucky Red Distribuzione
Soggetto e Sceneggiatura
Rob Zombie basato sui personaggi creati da John Carpenter e Debra Hill
Musiche
Tyler Bates
Montaggio
Glenn Garland

Orig.: Stati Uniti (2007) - Sogg.: basato sui personaggi creati da John Carpenter e Debra Hill - Scenegg.: Rob Zombie - Fotogr.(Scope/a colori): Phil Parmet - Mus.: Tyler Bates - Montagg.: Glenn Garland - Dur.: 110' - Produz.: Malek Akkad, Rob Zombie, Andy Gould - VIETATO AI MINORI DI 14 ANNI.

Interpreti e ruoli

Malcolm McDowell (dott. Samuel Loomis), Sheri Moon (Deborah Myers), Tyler Mane (Michael Myers), Scout Taylor Compton (Laurie Strode), Brad Dourif (sceriffo Brackett), Hanna Hall (Judith Myers), Udo Kier (Morgan Walker), Danny Trejo . (Ismael Cruz), Kristina Klebe (Lynda), William Forsythe (Ronnie White), Sid Haig (Chester Chesterfield)

Soggetto

Anno 1963. Nella cittadina di Haddenfield il piccolo Michael Myers, 10 anni, durante la notte di Halloween uccide ferocemente l'amico della madre, sua sorella e il fidanzato di lei. Rinchiuso in manicomio, ne scappa sedici anni dopo e torna nella sua cittadina. con lo scopo di eliminare l'unica superstite, la allora neonata Laurie. Durante la ricerca della ragazza, uccide chiunque gli si presenta davanti. Fino a quando non viene abbattuto. Ma forse non del tutto.

Valutazione Pastorale

Si tratta di una operazione inutile, ripetitiva, insignificante. La saga di "Halloween" annovera alcuni capitoli più coinvolgenti, e questo ennesimo appuntamento non sfugge ai rischi di quasi tutti i 'sequel' o 'prequel' che non hanno reali motivazioni, se non quelle esplicitamente commerciali. Essendo il copione inesistente, a tenere banco sono solo truculenze di vario genere, mercanzia di facile accumulo e di difficile motivazione. Tutto appare gratuito e stiracchiato, traballante, confuso. Effettacci a bella posta per un horror dal fiato cortissimo. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come inaccettabile e di tono farneticante. UTILIZZAZIONE: é da evitare sia in programmazione ordinaria che in altre circostanze. Molta attenzione é da tenere per bambini e adolescenti in vista di passaggi televisivi (il film é vietato ai minori di 14 anni) o di uso di VHS e DVD.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film