HARRY POTTER E IL PRINCIPE MEZZOSANGUE

Valutazione
Consigliabile, semplice * *
Tematica
Amicizia, Avventura, Letteratura, Male
Genere
Fantastico
Regia
David Yates
Durata
150'
Anno di uscita
2009
Nazionalità
Gran Bretagna, Stati Uniti
Titolo Originale
Harry Potter and the Half Blood Prince
Distribuzione
Warner Bros Pictures Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Steve Kloves tratto dal romanzo di J.K. Rowling
Musiche
Nicholas Hooper
Montaggio
Mark Day

Orig.: Stati Uniti/Gran Bretagna (2009) - Sogg.: tratto dal romanzo di J.K. Rowling - Scenegg.: Steve Kloves - Fotogr.(Scope/a colori): Bruno Delbonnel - Mus.: Nicholas Hooper - Montagg.: Mark Day - Dur.: 150' - Produz.: David Heyman, David Barron.

Interpreti e ruoli

Daniel Radcliffe (Harry Potter), Emma Watson (Hermione Granger), Rupert Grint (Ron Weasley), Jim Broadbent (prof. Horace Lumacorno), Michael Gambon (prof. Albus Silente), Alan Rickman (prof. Severus Piton), Maggie Smith (prof.ssa Minerva McGranitt), Tom Felton (Draco Malfoy), Helena Bonham Carter (Bellatrix Lestrange), Timothy Spall (Codaliscia), Robbie Coltrane (Rubeus Hagrid), Julie Walters (Molly Weasley), Bonnie Wright (Ginny Weasley), Evanna Lynch (Luna Lovegood), Elarica Gallagher . (cameriera)

Soggetto

Resi più audaci dal ritorno di Lord Voldemort, i Mangiamorte stanno seminando distruzione sia nel mondo dei Babbani che in quello dei Maghi. Albus Silente fa tornare Harry e i suoi amici alla scuola di Hogwarts. Vuole affidare a Potter il compito di penetrare nelle difese di Voldemort. L'unico che conosce la verità é il professor Horace Lumacorno, richiamato in servizio per insegnare Pozioni. Harry dovrà diventargli amico. Nel frattempo però lui e i due amici Ron e Hermione devono fronteggiare l'insorgere di inattesi coinvolgimenti sentimentali. Harry e Ginny Weasley si sentono attratti ma la cosa non piace a Dean, che si ritiene il ragazzo di Ginny. Ron é preso di mira da Lavanda Brown, e Hermione freme di gelosia. Per il momento però le storie d'amore non hanno tempi di svilupparsi. Il prof. Severus rivela di essere il vero Principe Mezzosangue, e Harry, scongiurato il pericolo, resta tuttavia alla ricerca di chi ha procurato tanto rempo prima la morte dei suoi genitori.

Valutazione Pastorale

A pensarci bene, quel primo incontro ("Harry Potter e la pietra filosofale") sembra lontanissimo, perché si era nel 2001 e il protagonista aveva 11 anni. Oggi Daniel Radcliffe e i due amici Hermione e Ron sono ventenni e le situazioni con cui si confrontano si sono adeguate. Se centrale resta il tema della scelta, ora le strade sulla direzione da prendere si fanno più tortuose, impervie, difficili. Anche la macchina narrativa si mette in moto un po' a fatica. Dopo che ogni ruolo è tornato al proprio posto, l'ingresso in scena del prof. Horace Lumacorno (nuovo personaggio) fa scattare la scintilla della grande favola, e lo scenario si fa incalzante, fluviale, visionario. Per Harry (e per tutti) districarsi tra le infide vie dove si muovono bene e male, tenebra e luce diventa rischioso, e la necessità di fronteggiare le enigmatiche storie d'amore aggrava la situazione. Ci sono direzioni piene di insidie, mostri con cui combattere, sogni che si spezzano. Racconto di formazione, luogo di esaltazione della fantasia che annulla la realtà, il sesto capitolo riannoda i fili di una saga che va al cuore dell'incontro tra ragione, finzione, filosofia, con quel gusto anglosassone che sa di tradizione, di invenzione, di mito nordeuropeo. Dal punto di vista pastorale, il film é da valutare come consigliabile, e nell'insieme semplice, volendo intendere che le molte suggestioni anche simboliche non inficiano il taglio spettacolare, scorrevole, coinvolgente.

Utilizzazione

Il film è da utilizzare in programmazione ordinaria, per i piccoli accompagnati dai genitori, che comunque non si annoieranno.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film