HIGH SCHOOL MUSICAL 3 – SENIOR YEAR

Valutazione
Accettabile, Semplice
Tematica
Adolescenza, Amicizia, Famiglia, Musica
Genere
Commedia musicale
Regia
Kenny Ortega
Durata
100'
Anno di uscita
2008
Nazionalità
Stati Uniti
Distribuzione
Walt Disney Studios Motion Pictures Italia
Musiche
David Lawrence
Montaggio
Don Brochu

Orig.: Stati Uniti (2008) - Sogg. e scenegg.: Peter Barsocchini - Fotogr.(Panoramica/a colori): Daniel Aranyo - Mus.: David Lawrence - Montagg.: Don Brochu - Dur.: 100' - Produz.: William R. Borden.

Interpreti e ruoli

Zac Efron (Troy Bolton), Vanessa Anne Hudgens . (Gabriella Montez), Ashley Tisdale (Sharpay Evans), Lucas Grabeel (Ryan Evans), Corbin Bleu (Chad Danforth), Monique Coleman (Taylor McKessie), Bart Johnson (Jack Bolton), Olesya Rulin (Kelsi Nielsen), Matt Prokop (Jimmie 'The Rocket' Zara), Justin Martin (Donny), Jemma McKenzie Brown . (Tiara)

Soggetto

I diplomandi Try e Gabriella, innamoratissimi, affrontano la prospettiva della separazione, sapendo che proseguiranno gli studi in college diversi. Affiancati dagli altri membri dei Wildcats, decidono allora di dedicarsi, con l'aiuto della insegnante, a preparare un musical da mettere in scena la primavera successiva. Quello spettacolo rifletterà tutte le loro esperienze, aspettative e paure per il futuro.

Valutazione Pastorale

I primi due episodi si sono visti solo in televisione. Con il terzo appuntamento, l' HSM (la sigla è un marchio) arriva sul grande schermo: dopo, va detto, che i successi di "Moulin Rouge" e di "Chicago" hanno dimostrato che il pubblico torna ad apprezzare il musical. Questo, in particolare, é un musical per adolescenti, protagonisti assoluti colti nel momento del passaggio all'età adulta. Se i coetanei di tutto il mondo si ritrovano in Troy e Gabriella é perchè le loro vicende sono (finalmente) normali, ordinarie, e totalmente prevedibili. Il racconto non cerca scappatoie, non divaga, non si nasconde. Resta li, tra la scuola, le feste, la casa dei genitori, gli appuntamenti previsti dal calendario: incertezze, equivoci, battiti del cuore, e una musica che accompagna fuori dalla realtà quel tanto che basta per sognare e divertire. Colorato, scorrevole, dinamico, il film riporta all'essenza di un cinema di tono 'amichevole', piacevole, furbetto con ironia. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come accettabile e del tutto semplice.

Utilizzazione

Il film é da utilizzare in programmazione ordinaria, e da recuperare come proposta per adolescenti e ragazzi.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film