IDENTIKIT DI UN DELITTO

Valutazione
Discutibile, crudezze
Tematica
Giallo - Triller, Male, Violenza
Genere
Drammatico
Regia
Wai Keung Lau
Durata
101'
Anno di uscita
2008
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
The Flock
Distribuzione
01 Distribution
Musiche
Guy Farley
Montaggio
Martin Hunter, Tracy Adams

Orig.: Stati Uniti (2008) - Sogg. e scenegg.: Hans Bauer, Craig Mitchell - Fotogr.(Scope/a colori): Enrique Chediak - Mus.: Guy Farley - Montagg.: Martin Hunter, Tracy Adams - Dur.: 101' - Produz.: Bauer Martinez Studios - VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI.

Interpreti e ruoli

Richard Gere (Erroll Babbage), Claire Danes (Allison Laurie), KaDee Strickland (Viola Frye), Ray Wise (Bobby Stiles), Russell Sams (Edmund Grooms), Avril Lavigne (Beatrice Bell), Kristina Sisco (Harriet Wells), Matt Schulze (Glenn Custis)

Soggetto

Funzionario di polizia con il compito di sorvegliare maniaci sessuali in libertà vigilata, Errol Babbage è stressato al punto che il suo capo lo invita ad un pensionamento anticipato. Prima però, riceve il compito di istruire la collega che ne prenderà il posto, la giovane Allison Lowry. I due cominciano a lavorare insieme, e ben presto Babbage si mette a seguire il caso di una adolescente scomparsa, procedendo a modo suo e senza tante regole. Allison capisce sul campo cosa vuo dire quel lavoro e quanto sia difficile stabilire il confine tra lecito e illecito.

Valutazione Pastorale

I temi sono tanto delicatissimi quanto tristemente veri, e solo a parlarne sembra di fare troppa pubblicità ad una fascia di persone che non ha alcun rispetto per la vita altrui. Peraltro va detto che il copione non si addentra nella ricerca di motivazioni per questo tipo di crimini ma getta l'occhio solo sulle psicologie dei due protagonisti, il poliziotto esperto ma in crisi di nervi e la giovane 'recluta' che però alla fine ne capirà la lezione. Forse il tutto resta un pretesto per una storia d'azione fortemente drammatizzata. La regia riesce però ad evitare compiacimenti e farci restare dentro il buio di esistenze che corrodono gli equilibri e ondizionano i caratteri. Qualche passaggio inevitabilmente forte per un film che, destinato ad un pubblico adulto, é da valutare come discutibile e segnato da crudezze. UTILIZZAZIONE: il film ha il divieto ai 18 anni. Pertanto è da utilizzare con molta cautela, e solo per persone attente e consapevoli. Molto riguardo è da tenere per i minori in vista di passaggi televisivi o di uso di VHS e DVD.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film