IL BUIO NELLA MENTE – LA CÉRÉMONIE

Valutazione
Inaccettabile, Negativo
Tematica
Psicologia
Genere
Drammatico
Regia
Claude Chabrol
Durata
111'
Anno di uscita
1995
Nazionalità
Francia
Titolo Originale
LA CÉRÉMONIE
Distribuzione
Mikado Film
Soggetto e Sceneggiatura
Claude Chabrol, Caroline Eliacheff liberamente ispirato al romanzo "A Judgement in Stone" di Ruth Rendell
Musiche
Matthieu Chabrol
Montaggio
Monique Fardoulis

Sogg.: liberamente ispirato al romanzo "A Judgement in Stone" di Ruth Rendell - Scenegg.: Claude Chabrol, Caroline Eliacheff - Fotogr.: (panoramica/a colori) Bernard Zitzermann - Mus.: Matthieu Chabrol - Montagg.: Monique Fardoulis - Dur.: 111' - Coproduz.: MK2 Productions, France 3 Cinema, Paris - Prokino Filmproduction, Munchen

Interpreti e ruoli

Isabelle Huppert (Jeanne Marchal), Sandrine Bonnaire (Sophie Bonhomme), Jacqueline Bisset (Catherine Lelievre), Jean Pierre Cassel (Georges Lelievre), Virginie Ledoyen (Melinda Lelievre), Valentin Merlet (Gilles Lelievre), Julien Rochefort, Dominique Frot, Jean Francois Perrier, Yves Verhoven, Philippe Lecocq

Soggetto

la ricca borghese Catherine Lelievre assume la taciturna Sophie Bonhomme come governante nella isolata villa dove vive con la famiglia. La giovane è impeccabile, anche se non ha la patente e rifiuta di prenderla, e va in crisi se le si comunica qualcosa per iscritto: è analfabeta. Melinda, la figlia maggiore di Catherine, tenta di far breccia in Sophie ma invano. Unica amicizia per Sophie, che passa tutto il tempo libero davanti al televisore, è la postina Jeanne Marchal, tipo vivace e impiccione, che la coinvolge nella cernita e nella distribuzione dei vestiti usati in parrocchia, ma la istiga anche a ribellarsi. La presenza della spregiudicata Jeanne fa colpo sulla timida Sophie che la invita in casa, finché George Lelievre, che odia la postina perché gli apre la corrispondenza, non le proibisce di vederla. Le due giovani ormai intime, parlano dei loro trascorsi: pur essendo state accusate l'una di aver ucciso la figlioletta di 4 anni e l'altra di aver appiccato fuoco alla casa in cui è bruciato il padre, sono state rilasciate per mancanza di prove. Poi Melinda per caso scopre l'analfabetismo di Sophie, che anziché accettare i suoi inviti a prendere delle lezioni, la minaccia di rivelare la di lei maternità, captata spiandola mentre era al telefono col fidanzato. Dopo aver licenziato Sophie dandole una settimana per andar via, la famiglia Lelievre si riunisce davanti alla televisione per ascoltare e registrare l'opera "Don Giovanni" di Mozart. Improvvisamente attirato dal fracasso che Sophie e Jeanne fanno devastando la casa, Georges entra in cucina ma Sophie, che ha caricato il fucile da caccia, lo uccide; poi le due giovani uccidono sia Catherine sia i suoi figli Melinda e Gilles. Mentre Sophie rimette in ordine la villa, Jeanne ruba la radio stereo di Melinda e si allontana, ma muore in un incidente d'automobile. Un poliziotto, recuperata la radio stereo, trova incise insieme alla musica del "Don Giovanni" le parole sprezzanti e ciniche dette da Sophie e Jeanne durante il massacro della famiglia Lelievre.

Valutazione Pastorale

quello che lascia perplessi, e investe anche il piano pastorale, è l'insistere del regista su schemi psicologici e sociali che sono stati abbandonati da tempo anche dalla frangia più estrema della sinistra francese soprattutto antiborghese. Le cose sarebbero diverse se i toni e le allusioni o anticlericali o contro il perbenismo delle classi più agiate fossero sostenuti da un rigore, nel dialogo e nelle immagini, che gli conferisse una credibilità ed un realismo che finiscono per mancare. Le due giovani poi, come le presenta il regista, sono sì alquanto disturbate o inquiete, ma non sembrano proprio capaci di un'efferatezza tanto improvvisa quanto ingiustificata. Ed anche se i loro precedenti possono in parte giustificare il disprezzo della vita altrui, la chirurgica freddezza della strage e il comportamento poco credibile che segue rendono il film totalmente negativo.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film