IL BUONGIORNO DEL MATTINO

Valutazione
Brillante, Consigliabile
Tematica
Donna, Lavoro, Mass-media
Genere
Commedia
Regia
Roger Michell
Durata
107'
Anno di uscita
2011
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Morning Glory
Distribuzione
Universal Pictures International Italia
Musiche
David Arnold
Montaggio
Daniel Farrell, Nick Moore, Steven Weisberg

Orig.: Stati Uniti (2010) - Sogg. e scenegg.: Aline Brosh McKenna - Fotogr.(Scope/a colori): Alwin Kuchler - Mus.: David Arnold - Montagg.: Daniel Farrell, Nick Moore, Steven Weisberg - Dur.: 107' - Produz.: J.J. Abrams, Bryan Burk.

Interpreti e ruoli

Rachel McAdams (Becky Fuller), Harrison Ford (Mike Pomeroy), Diane Keaton (Colleen Peck), Patrick Wilson (Adam Bennett), Jeff Goldblum (Jerry Barnes), Reed Birney (governatore Willis), Vanessa Aspillaga (Anna Garcia), Patti D'Arbanville (madre di Becky), Ty Burrell (Paul McVee), Linda Powell . (Louanne)

Soggetto

Il sogno di Becky Fuller si sta per realizzare. Assunta per produrre il programma d'informazione nazionale del mattino Daybreak a New York, Becky comincia con molto impegno ma ben presto si scontra con la realtà di un bassissimo ascolto. L'unica maniera per evitare la chiusura del programma è convincere il famoso giornalista Mike Pomeroy ad andare alla conduzione insieme alla collega e coetanea Coleen. Bechy deve sudare per raggiungere l'obiettivo.

Valutazione Pastorale

Alla fine si tratta di una 'sophisticated comedy'. Lo scenario della televisione (peraltro interessante in alcuni risvolti) é il palcoscenico ideale per mettere in scena le schermaglie professionali e sentimentali dei protagonisti. Lo scontro tra due 'vecchie glorie' da un lato (Harrison Ford, Diane Keaton) e due della nuova leva dall'altro(Rachel Mac Adams, Patrick Wilson ) offre la misura dell'operazione, del suo muoversi a briglia sciolta, del rincorrersi di dialoghi svelti e battute pungenti e frizzanti. Commedia in pieno, dunque, forse addirittura un po' trascurata dalla nuova Hollywood in tempi di catastrofismi, effetti speciali, 3D. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come consigliabile, e nell'insieme brillante.

Utilizzazione

Il film è da utilizzare in programmazione ordinaria e in seguito come proposta di spettacolo leggero e distensivo.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film