IL CLUB DELLE PRIME MOGLI

Valutazione
Discutibile, Ambiguità
Tematica
Matrimonio - coppia
Genere
Commedia
Regia
Hugh Wilson
Durata
100'
Anno di uscita
1997
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
THE FIRST WIVES CLUB
Distribuzione
U.I.P.
Soggetto e Sceneggiatura
Robert Harling basato sul romanzo di Olinda Goldsmith
Musiche
Marc Shaiman
Montaggio
John Bloom

Sogg.: basato sul romanzo di Olinda Goldsmith - Scenegg.: Robert Harling - Fotogr.: (panoramica / a colori) Donald Thorin - Mus.: Marc Shaiman - Montagg.: John Bloom -Dur.: 100' - Produz.: Scott Rudin

Interpreti e ruoli

Bette Midler (Brenda Morelli Cushman), Goldie Hawn (Elise Elliot Atchinson), Diane Keaton (Annie Mac Duggan Paradise), Maggie Smith (Gunilla Goldberg), Dan Hedaya (Morty), Bronson Pinchot (Duarto), Marcia Gay Harden (Leslie Rosen), Stockard Channing, Jennifer Dundas, Eileen Heckart, Philip Bosco, Stephen Collins, Victor Garber, Elizabeth Berkley

Soggetto

Brenda, Elisa Annie erano compagne di stanza ai tempi del colle-ge e facevano grandi progetti per il futuro. Si sono poi perse di vista. Quan-do si ritrovano al funerale di una loro quarta amica suicidatasi, si accorgono di avere avuto successo, perché sono tutte benestanti, ma di essere anche accomunate dal fatto di essere state abbandonate dai rispettivi mariti a favore di ragazze più giovani e attraenti. Le tre donne decidono allora di non stare a guardare piangendo l'evolversi della situazione, ma di reagire, architettando un piano per vendicarsi dei loro ex. Fondano così il Club delle prime mogli con una sede propria e con tanto di interviste televisive e di lancio pubblici-tario. Lentamente, i progetti procedono e arrivano al bersaglio. Brenda fa venire alla luce l'amministrazione poco pulita dell'attività del marito, pro-prietario di una catena di negozi di elettronica. Annie fa in modo di rilevare le quote dell'agenzia pubblicitaria del marito, che così diventa un suo dipen-dente. Elisa, che è un'attrice in crisi, riesce ad incastrare il marito-produtto-re, facendogli produrre il film che dovrà rilanciarla. I risultati sono stati raggiunti. Le tre donne hanno ora più fiducia in sé stesse e possono cantare e ballare, andando incontro con più forza al futuro.

Valutazione Pastorale

La commedia ripropone il tema del rapporto di coppia e in particolare di quel momento in cui, dopo molti anni di matrimo-nio, il marito è portato a cercare nuove esperienze con donne giovani, e la moglie rimane a subire passivamente le conseguenze di quel gesto. Niente passività, dice il film. Anche alla soglia dei cinquanta, la donna può e deve ribellarsi a questa situazione prima di tutto facendo pagare caro al marito il fatto di averla lasciata. Sui modi di architettare questa "vendetta", su come renderla il più possibile esemplare e incisiva, il film va avanti, cercando di tenersi su ritmi leggeri e brillanti, secondo la tradizione della commedia americana di costume. Dal punto di vista pastorale, la storia funziona laddo-ve mette in evidenza nelle protagoniste anche il dispiacere di dover ricorrere a quelle azioni, e appare la voglia di ricucire gli strappi, per ricostruire il nucleo originario. Qua e là i toni sono insistiti e un po' sbrigativi (vedi la figlia di Annie che tranquillamente confessa alla madre di essere lesbica), ma nell'insieme appare positiva la spinta a vedere le istituzioni con un occhio più ottimistico, con la ragione e con l'intenzione di andare avanti. Utilizzazione: Il film affronta in maniera divertente problemi seri e realisti-ci. Può essere utilizzato in programmazione ordinaria, con una attenzione per i minori, ma anche per dibattere sui problemi attinenti ad un equilibrato rapporto tra moglie e marito.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film