IL QUARTO TIPO

Valutazione
Futile, superficiale
Tematica
Fantascienza
Genere
Drammatico
Regia
Olatunde Osunsanmi
Durata
98'
Anno di uscita
2010
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
The Fourth Kind
Distribuzione
Warner Bros Pictures Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Olatunde Osunsamni Olatunde Osunsamni, Terry Lee Robbins
Musiche
Atli Orvarsson
Montaggio
Paul Covington

Orig.: Stati Uniti (2009) - Sogg.: Olatunde Osunsamni, Terry Lee Robbins - Scenegg.: Olatunde Osunsamni - Fotogr.(Scope/a colori): Lorenzo Senatore - Mus.: Atli Orvarsson - Montagg.: Paul Covington - Dur.: 98' - Produz.: Pail Brooks, Joe Carnahan, Terry Robbins - VIETATO AI MINORI DI 14 ANNI.

Interpreti e ruoli

Milla Jovovich (Abbey Tyler), Will Patton (sceriffo August), Elias Koteas (Abel Campos), Corey Johnson (Tommy Fisher), Hakeem Kae-Kazim (Awolowa Odusami), Enzo Cilenti (Scott Stracinsky), Eric Loren (Ryan), Raphael Coleman Daphne Alexander . (Ronnie Tyler)

Soggetto

La psicanalista Abbey arriva in una città dell'Alaska per indagare sulla misteriosa sparizione di alcune persone. Sul posto deve fare i conti con la morte del marito, la scomparsa della figlioletta e sopratutto con lo scetticismo dello sceriffo che non crede all'ipotesi di presenze aliene.

Valutazione Pastorale

All'inizio compare Milla Jovovich: dice che lei interpreterà Abbey e che la stessa invece sarà mostrata nel corso di alcune conversazioni filmate nel periodo 1-9 ottobre 2000. Così la vicenda dovrebbe essere affidata a parti documentarie e ad altre ricostruite. In realtà è tutto finto. e siamo dalle parti ancora una volta di quei prodotti che, per darsi un tono 'serio', cercano di far credere che "è tutto vero". Salvo rifugiarsi nella frase, alquanto mai rivelatrice: "Sarete voi a decidere cosa credere". Il bluff si palesa in molte incongruenze, che tolgono suspence e riducono molto l'emozione. In modo affrettato e confuso si parla poi di dio, strana entità dagli effetti negati. Ne esce un film con molto spreco di energie (location, attori giusti, buona fotografia) ma inconcludente, fasullo e che, dal punto di vista pastorale, é da valutare come futile e nell'insieme superficiale.

Utilizzazione

Il film potrebbe essere utilizzato in programmazione ordinaria come esempio di film di 'genere', da smontare nella sua falsa costruzione. C'è il divieto ai 14 anni, e molta attenzione é da tenere per minori e piccoli in vista di passaggi televisivi o di uso di VHS e DVD.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film