IN OSTAGGIO

Valutazione
Accettabile, superficialità
Tematica
Famiglia
Genere
Drammatico
Regia
Pieter Jan Brugge
Durata
91'
Anno di uscita
2004
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
The Clearing
Distribuzione
20th Century Fox Italia
Musiche
Craig Armstrong
Montaggio
Kevin Tent

Orig.: Stati Uniti (2004) - Sogg. e scenegg.: Justin Haythe - Fotogr.(Panoramica/a colori): Denis Lenoir - Mus.: Craig Armstrong - Montagg.: Kevin Tent - Dur.: 91' - Produz.: Pieter Jan Brugge.

Interpreti e ruoli

Robert Redford (Wayne Hayes), Helen Mirren (Eileen Hayes), Willem Dafoe (Arnold Mack), Alessandro Nivola (Tim Hayes), Melissa Sagemiller (Jill Hayes), Matt Craven (agente Fuller), Wendy Crewson (Louise Miller), Elizabeth Ruscio (Cindy Mack)

Soggetto

Wayne Hayes, importante uomo d'affari, esce la mattina per andare al lavoro. Poco lontano da casa, Arnold, un suo ex dipendente, lo ferma, sale in macchina, gli punta contro una pistola. Wayne é costretto a seguire le indicazioni dell'uomo. Solo il giorno dopo la moglie Eileen chiama la polizia per denunciarne la scomparsa. Accertato che si tratta di un rapimento, un poliziotto si ferma a casa Hayes in attesa delle mosse dei rapitori. Arrivati in una zona periferica, Arnold obbliga Wayne a una marcia in salita in mezzo ai boschi. La conversazione tra i due sfocia in un violento scontro verbale. Intanto Eileen, incalzata da alcune domande della polizia, cerca di ricostruire il recente passato con il marito, l'andamento delle giornate, le sue assenze, la frequentazione con un' altra donna con cui, mettendo da parte ogni ritegno, decide di andare a parlare per saperne di più. Ma l'iniziativa di Arnold é tutta individuale, nata da una necessità di rivalsa e di invidia. Arnold uccide Wayne, poi si fa catturare dal poliziotto Fuller.

Valutazione Pastorale

Il tema centrale dovrebbe essere quello dei pericolosi rapporti che si instaurano tra due uomini i cui destini hanno preso strade opposte. Quello arrivato al successo, con tanti soldi, una bella famiglia e la casa con piscina, provoca la reazione dell'altro, anonimo e frustrato. Rischi di una società dalle forti differenze sociali? Poi la famiglia. La moglie vuole salvare il marito, anche in presenza di azioni poco simpatiche da compiere. L'amore coniugale é forte e si fa sentire. E' un copione difficile, questo affrontato dall'esordiente Brugge. L'azione è smontata e diluita in modo da complicare il racconto. Wayne viene ucciso subito e quello che succede tra rapito e rapitore é visto come in flasback. Ma l'insieme ha una valenza tutta psicologica, quasi di simbolo, o di rinvio ad altro. E invece prevale il tratto drammatico nel quale si sentono carenze di sceneggiatura e incongruenze. Se la vicenda lancia qualche campanello d'allarme, lo fa in modo fragile e poco coinvolgente. Dal punto di vista pastorale il film é dunque da valutare come accettabile ma penalizzato da eccessiva superficialità. UTILIZZAZIONE: il film può da utilizzare in programmazione ordinaria. Da proporre come ritratto in filigrana dello stato di salute di certa America contemporanea.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film