INTRAMONTABILE EFFERVESCENZA

Valutazione
Accettabile, brillante *
Tematica
Anziani
Genere
Commedia
Regia
Marcos Carnevale
Durata
108'
Anno di uscita
2007
Nazionalità
Argentina, Spagna
Titolo Originale
Elsa y Fred
Distribuzione
Lady Film
Musiche
Lito Vitale
Montaggio
Nacho Ruiz Capillas

Orig.: Argentina/Spagna (2005) - Sogg. e scenegg.: Marcos Carnevale, Marcela Guerty, Lily Ann Martin - Fotogr.(Scope/a colori): Juan Carlos Gomez - Mus.: Lito Vitale - Montagg.: Nacho Ruiz Capillas - Dur.: 108' - Produz.: José Antonio Felez.

Interpreti e ruoli

Manuel Alexandre (Fred), China Zorrilla (Elsa), Blanca Portillo (Cuca), Roberto Carnaghi (Gabriel), Josè Angel Egido (Paco), Gonzalo Urtizberea (Alejo), Omar Munoz (Javi), Carlos Alvarez Novoa (Juan), Federico Luppi (Pablo), Fanny Gautier . (Laura)

Soggetto

A Madrid, Elsa, 82 anni, e Fred, qualcuno in meno, entrambi vedovi, abitano sullo stesso pianerottolo. Vivono soli, cercando di fare a meno della ingombrante presenza dei rispettivi figli. Fred é timido, Elsa audace e intraprendente. Così é lei a prendere l'iniziativa e, giorno dopo giorno, tra i due nasce una sincera amicizia. Fred si fa trascinare e accetta iniziative che da solo non avrebbe mai preso. Elsa ha un sogno: andare a Roma e vivere la scena del bagno di Anita Ekberg nella fontana di Trevi. Quando lei gli mostra i biglietti del viaggio, Fred non si tira indietro: arrivano a Roma, ripetono la scena. Ma Elsa ha una malattia, di cui non ha mai fatto parola. Al rientro a Madrid Elsa muore, e Fred apprende che aveva 82 anni, ossia era più anziana di lui: ancora una volta lo aveva imbrogliato.

Valutazione Pastorale

Si tratta di una commedia in coproduzione tra Argentina e Spagna decisamente garbata e piacevole. Il tema degli affetti nell'età senile é svolto con misura e sensibilità. Si sottolinea che provare sentimenti é sempre non solo possibile ma anzi auspicabile, e che una vita di relazione é da preferire all'incupirsi nella solitudine. Forse, nel tentativo di mettere insieme ironia, umorismo e qualche tocco di melò, il racconto perde di vista un po' di compattezza, ma l'insiene risulta azzeccato e certo non convenzionale. Dal punto di vista pastorale, il film é da valutare come accettabile e soprattutto brillante. UTILIZZAZIONE: il film da utilizzare in programmazione ordinaria, e da proporre nell'ambito del rapporto cinema/anziani.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film