JOHNNY MNEMONIC

Valutazione
Inaccettabile, Truculento
Tematica
Nuove tecnologie
Genere
Fantastico
Regia
Robert Longo
Durata
98'
Anno di uscita
1995
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
JOHNNY MNEMONIC
Distribuzione
Medusa Film
Soggetto e Sceneggiatura
William Gibson tratto dal racconto di William Gibaon
Musiche
Brad Fiegel
Montaggio
Ronald Sanders

Sogg.: tratto dal racconto di William Gibaon- Scenegg.: William Gibson - Fotogr.: (normale/a colori) François Protat - Mus.: Brad Fiegel - Montagg.: Ronald Sanders - Dur.: 98' - Produz.: Don Carmody - Vietato ai minori degli anni quattordici

Interpreti e ruoli

Keanu Reeves (Johnny), Dina Meyer (Jane), Ice T. (J-Bone), Udo Kier Takeshi (Ralfi), Denis Akiyama (Takahashi), Henry Rollins (Shinji), Barbara Sukowa (Spider), Dolph Lundgreen, Tracy Tweed, Falconer Abraham, Don Franks, Diego Chambers, Sherry Miller

Soggetto

il trentacinquenne Johnny è un corriere informatico: un'area del suo cervello, quella dei ricordi d'infanzia, è ora un chip per trasportare dati riservati a pagamento. Vorrebbe finalmente recuperare i suoi ricordi, ma il suo agente Ralfi lo convince, per una forte somma, ad accettare l'ultimo incarico. Si reca a Pechino dove due ex scienziati della multinazionale elvetica Pharmakon lo caricano di una overdose di informazioni, della quale dovrà liberarsi entro 24 ore. Sfuggito ad un agguato guidato dal truce Shinji su commissione della Yazuka, una organizzazione criminale, si reca a Newark, dove scopre che Ralfi lo ha tradito. Takahashi, boss locale, vuole ucciderlo e solo l'intervento della bella e battagliera Jane, samurai della strada, lo salva dalla decapitazione. Mentre Johnny tenta invano, penetrando in un laboratorio, di accedere alle informazioni per scaricarle, Takahashi incarica un pericoloso killer con manie religiose, detto il Predicatore, di catturare Johnny. Frattanto Jane sta male: ha una sindrome neuronica che sta decimando l'umanità, il "NAS". L'aiuta Spider, un ex medico che opera in un ospedale clandestino di malati terminali. E' lui il destinatario dei dati di Johnny: è la cura per il "NAS" sottratta alla Pharmakon dai due scienziati morti a Pechino. Un delfino informatico, Jones, si collega a Johnny per completare la mappa dei codici d'accesso, ma gli scherani della Yazuka e il Predicatore li attaccano nel rifugio sospeso sotto un ponte, il Paradiso, dove uno strano tipo, J-Bone, guida un gruppo di ribelli alla manipolazione informatica, i Lo-Teks. La fortezza viene assalita, ma in un succedersi di lotte ed uccisioni Shinji e il killer vengono eliminati. Johnny può così scaricare con l'aiuto del delfino i dati e recuperare i ricordi d'infanzia.

Valutazione Pastorale

scritto vent'anni fa, il libro di Gibson anticipava i temi come la pirateria e la saturazione informatica, la realtà virtuale. L'uomo chip è ancora di là da venire, ma lo sviluppo maniacale del software e l'uso incontrollato delle emissioni elettromagnetiche potrebbero certo consentire avvenimenti oltre le più nere previsioni. Nonostante questa plausibile cornice ideologica, la pellicola, diretta da un pittore e grafico affermato come Robert Longo finisce per cadere in uno scenario tipico del classico noir fantascientifico, con scene sadiche ed efferate, con climi cupi e desolanti, con l'esibizione sfrontata e ricercata della violenza e del sadismo, che la tesi finale, ossia il dono disinteressato agli uomini di informazioni vitali dovrebbe esorcizzare. A ciò si aggiunga la caratterizzazione a tinte patologico-maniacali di personaggi sadici e violenti che citano in continuazione antico e nuovo testamento. E' strano che in film prodotti dalle lobbie ebraiche d'oltreoceano (non si vuole qui sollevare problemi ecumenici, ma solo evidenziare dei fatti) siano ancora molto frequenti figure patologiche, o ridicole, legate all'area cristiana. Sul piano degli effetti speciali, della scenografia, della musica il film è certamente valido. Il "messaggio" è immerso in un contenitore inaccettabile per la violenza e l'efferatezza compiaciuta delle immagini.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film