KRAMPACK

Valutazione
Inaccettabile, negativo
Tematica
Adolescenza, Amicizia, Omosessualità
Genere
Commedia
Regia
Cesc Gay
Durata
90'
Anno di uscita
2001
Nazionalità
Spagna
Titolo Originale
Krampack
Distribuzione
Teodora Film
Soggetto e Sceneggiatura
Cesc Gay, Tomas Aragay tratto dal testo teatrale omonimo di Jordi Sanchez
Musiche
Riqui Sabates, Joan Diaz, Jordi Prats
Montaggio
Frank Gutierrez

Orig.: Spagna (2000) - Sogg.: tratto dal testo teatrale omonimo di Jordi Sanchez - Scenegg.: Cesc Gay, Tomas Aragay - Fotogr.(Panoramica/a colori): Andreu Rebés - Mus.: Riqui Sabates, Joan Diaz, Jordi Prats - Montagg.: Frank Gutierrez - Dur.: 90' - Produz.: Marta Esteban, Gerardo Herrero per Messidor Film - VIETATO AI MINORI DI 14 ANNI.

Interpreti e ruoli

Fernando Ramallo (Dani), Jordi Vilches (Nico), Marieta Orozco (Elena), Esther Nubiola (Berta), Chisco Amado (Julian), Ana Gracia (Sonia), Myriam Mezierès (Marianne)

Soggetto

Spagna, estate 1999. I genitori partono per le vacanze, e il sedicenne Dani rimane solo nella grande casa al mare. Di lì a poco lo raggiunge il coetaneo Nico, amico del cuore, e i due si apprestano a trascorrere insieme la villeggiatura. Nico é buffo di aspetto, disinvolto e intraprendente. Ben presto dice di essere intenzionato a perdere la verginità prima di compiere i 17 anni. Dani non é altrettanto esplicito, e così capita che durante la notte o in altre occasioni, egli inviti l'amico a qualche gioco sessuale insieme. Nico non si sottrae anzi asseconda Dani, e tuttavia quando escono e vanno sulla spiaggia le sue attenzioni sono solo per le ragazzine intorno. Fanno allora conoscenza con Elena e Berta, due coetanee in vacanza, e Nico fa subito progetti su di loro. Intanto a casa arriva Julien, uno scrittore che cercava il padre di Dani. Quando le due ragazzine vengono invitate a cena, Dani ad un certo punto della sera riesce a mandarle via. Dopo che Nico è andato in spiaggia con Elena, Dani confessa all'amico di essere molto attratto da lui, e poi fa credere a Elena che Nico é omosessuale. Una sera Dani, rimasto solo mentre Nico è tuttavia riuscito ad appartarsi con Elena, va a casa di Julien. L'amico del padre si rivela gay, si avvicina a Dani, i due si baciano, poi Julien lo manda via. Arriva infine il giorno della partenza. Dani accompagna Nico alla stazione, poi torna a casa e va in spiaggia. Si guarda intorno. Da una parte alcune ragazze, dall'altra alcuni ragazzi. Chi scegliere?

Valutazione Pastorale

La provenienza dalla prestigiosa settimana della critica del festival di Cannes, e i premi ottenuti in tante altre manifestazioni servono solo a confondere le idee. Nell'intento di osservare due ragazzi colti al momento di 'valicare il tenue confine che separa l'adolescenza dall'età adulta', la vicenda si rivela solo un pretesto per mettere insieme una sfilza di situazioni pruriginose e voyeuristiche, a tutto utili tranne che agli obiettivi prima enunciati. Si fatica ad individuare un solo spunto di riflessione. Si parla di omosessualità solo per attardarsi in descrizioni minuziose, in gesti e azioni illustrati con precisione. Lo scenario dell'estate e delle vacanze induce a buttare tutto sul versante del gioco, del divertimento. Ma sono scherzi con i quali c'é poco da 'scherzare': si parla infatti di minorenni, e l'approccio tra il quarantenne scrittore e il ragazzino non é da trattare con tale leggerezza. Un film sbagliato, quindi, che, dal punto di vista pastorale, é da valutare come inaccettabile, e negativo, non per l'argomento che tratta ma perché lo tratta in modo sbrigativo e accomodante, senza accostare la 'verità' delle situazioni che descrive. UTILIZZAZIONE: il film é da escludere sia dalla programmazione ordinaria sia da altre forme di utilizzazione. C'è il divieto ai minori di 14 anni. Attenzione da tenere in caso di passaggi televisivi.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film