L’ INCANTESIMO DEL LAGO 3 – LO SCRIGNO MAGICO

Valutazione
Futile, semplicistico
Tematica
Film per ragazzi
Genere
Film d'animazione
Regia
Richard Rich
Durata
75'
Anno di uscita
1998
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
The swan princess III and the mystery of the enchanted treasure
Distribuzione
Columbia Tristar film Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Brian Nissen Richard Rich, Brian Nissen
Musiche
Lex De Azevedo
Montaggio
James Koford

Orig.: Stati Uniti (1998) - Sogg.: Richard Rich, Brian Nissen - Scenegg.: Brian Nissen - Fotogr.(Panoramica/a colori): Steven E. Gordon - Mus.: Lex De Azevedo - Montagg.: James Koford - Dur.: 75' - Produz.: Richard Rich, Jared F. Brown.

Soggetto

Nel regno fervono i preparativi per la grande festa che si celebra ogni anno e che la gente della città aspetta con orgoglio e impazienza. Derek, Odette, Uberta, Rogers, Bromley, Puffin, Freccia e Jean-Bob si uniscono al coro e tutti cantano gioiosi. Tuttavia Zelda, maga frustrata, é alla ricerca della formula delle Arti Proibite posseduta dal defunto Rothbart ed è ben decisa a rovinare quella deliziosa armonia. Catturato un raro uccello yaki di nome Whizzer, Zelda lo costringe a fare da spia per lei. Viene così a sapere che Derek non ha distrutto l'antica formula delle Arti proibite che esiste ancora e si trova nascosta nel castello. Prende il via così una serie intricatissima di avventure fatte di fughe, inseguimenti, magie. Alla fine Derek, accastate le carte di Rothbar, afferra una torcia e incendia tutto. Quando le fiamme si spengono, tutti restano stupefatti, e appare anche Odette, riportata in vita dalla distruzione definitiva delle malvagie Arti Proibite. Adesso gli attesi festeggiamenti possono cominciare a svolgersi. E Derek e Odette vivono per sempre felici e contenti.

Valutazione Pastorale

"L'incantesimo del lago" (1995) e "L'incantesimo del lago 2 - Il segreto del castello" (1997) si erano segnalati per la loro freschezza narrativa e piacevolezza quanto a disegni e personaggi. Queste notazioni sono invece assenti nel numero 3 che risulta fin troppo banale, stereotipato, prevedibile. Il tratto dell'animazione e il colore sono decisamente modesti, i doppiatori sono fuori fase, le canzoni appaiono non sempre intonate all'azione in corso. Manca alla storia un minimo calore umano e non emergono messaggi sostanziali. Dal punto di vista pastorale, trattandosi di un prodotto destinato ai più piccoli, la valutazione opportuna è quella del futile, ad indicare che siamo di fronte ad un film "privo di contenuti etico-culturali e/o di valori formali". Un cartone animato, quindi, tirato via e fin troppo semplicistico. UTILIZZAZIONE: l'eventuale proposta per bambini e ragazzi terrà conto del mediocre livello del prodotto, adatto solo per un rapido passatempo.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film