LA FELICITA’ E’ DIETRO L’ANGOLO

Valutazione
Inaccettabile, Amorale
Tematica
Genere
Commedia
Regia
Etienne Chatiliez
Durata
104'
Anno di uscita
1996
Nazionalità
Francia
Titolo Originale
LE BONHEUR EST DANS LE PRE'
Distribuzione
Mikado Film
Soggetto e Sceneggiatura
Florence Quentin
Musiche
Autori vari
Montaggio
Anne Faure

Sogg. e Scenegg.: Florence Quentin - Fotogr.: (panoramica/ a colori) Philippe Welt - Mus.: Autori vari - Montagg.: Anne Faure-Lafarge - Dur.: 104' -Produz.: Charles Gassot

Interpreti e ruoli

Michel Serrault (Francis Bergeade), Eddy Mitchell (Gérard Lesueur), Sabine Azema . (Nicole), Alexandra London (Geraldine), Carmen Maura (Dolores), Virginie Darmon (Puce), Guilaine Londez (Zig), François Morel, Christophe Kourotchkine, Eric Cantona, Joel Cantona, Jean Bou-squet, Roger Gicquel, Patrick Bouchitey

Soggetto

In Francia a Dole, Francis Bergeade è impegnato ad arginare sia l'agitazione delle operaie della sua fabbrica di accessori per sanitari, sia Nicole, la moglie insofferente e stizzosa, sia Geraldine, la capricciosa figlia, che lo sta infastidendo per l'imminente matrimonio. Improvvisamente duran-te una delle tante cenette "succulente" (unico momento di sfogo con l'amico Gérard Lesueur) si sente male e viene ricoverato in ospedale. Dimesso e tor-nato a casa, vede in televisione una donna di origini spagnole, Dolores, che lancia un appello al marito scomparso nel '68, Michel, di cui Francis sembra il sosia. Invano Francis rassicura Nicole e i conoscenti che è una coinciden-za: pertanto decide di incontrare Dolores e le presunte due figlie. Nicole lo denuncia per abbandono, ma si placa ottenendo la proprietà della fabbrica, che però ben presto entra in crisi sotto la malaccorta guida sua e del futuro genero Remi. Francis, intanto, si è inserito a meraviglia nel cordialissimo e tollerante ambiente campagnolo di Condom, dove la figlia di Nicole, Puce, aspetta un figlio da un uomo sposato, e l'altra Zig, ha contemporaneamente due fidanzati. Sollecitato da Gérard, che frattanto è divenuto amante di Nicole, e con i soldi che Dolores ritira per lui a Bilbao, Francis evita la crisi della fabbrica. Tornato a Condom, Francis svela la verità a Dolores, la quale dichiara sia di conoscerla già da tempo sia di aver accettato Francis come se fosse il vero marito in quanto questi era, come svelano armi e mappe di rapi-ne tenute nascoste in casa, un gangster (precipitato nel pozzo della tenuta, e successivamente qui morto). A togliere ogni dubbio, Gérard, giunto con Nicole in visita di cortesia, si cala nel pozzo e trova i resti del cadavere sul fondo. Anche le due donne si confidano svelando che questo "scambio" sta bene ad entrambe: basta che le rispettive figlie non sappiano.

Valutazione Pastorale

Il film, che inizialmente si avvale di ritmo agile e battute spiritose, a mano a mano che la vicenda procede, sfocia nella delusio-ne, non solo sul piano morale, ma anche su quello dello spettacolo. La com-media di costume, tra il grottesco ed il paradossale, ben presto si infarcisce di scene volgari, di battute grossolane in un clima di liberazione sessuale ai limiti del risibile, nella sua evidente e provocatoria forzatura. Ma come si fa a credere che una donna sia pure di carattere tollerante e generoso come Dolores possa annunciare con un tranquillo sorriso che i due giovanotti con cui la molto vivace figliola esce sono i "fidanzati" della medesima? E che dire dell'atteggiamento di Francis che mostra soddisfazione nell'apprendere che l'amico lo ha tradito e si è sistemato con la moglie, anche lei contenta dello scambio? Film inaccettabile quindi, anche se il regista cerca di mante-nere un tono da commedia surreale per esorcizzare la miseria morale.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film