LA VALIGIA SUL LETTO

Valutazione
Consigliabile, Semplice
Tematica
Il comico
Genere
Commedia
Regia
Eduardo Tartaglia
Durata
103'
Anno di uscita
2010
Nazionalità
Italia
Distribuzione
Medusa Film
Soggetto e Sceneggiatura
Eduardo Tartaglia, Elvio Porta Eduardo Tartaglia
Musiche
Daniele Falangone
Montaggio
Antonio Siciliano

Orig.: Italia (2009) - Sogg.: Eduardo Tartaglia - Scenegg.: Eduardo Tartaglia, Elvio Porta - Fotogr.(Panoramica/a colori): Marco Pieroni - Mus.: Daniele Falangone - Montagg.: Antonio Siciliano - Dur.: 103' - Produz.: Eduardo sr. e Alessandro Tartaglia per Mitar Group in collaborazione con Medusa.

Interpreti e ruoli

Eduardo Tartaglia (Achille), Veronica Mazza (Brigida), Biagio Izzo (Antimo), Maurizio Casagrande (ispettore), Nunzia Schiano (Anna Rosa), Alena Seredova (Ippolita), Ernesto Mahieux . (Nicola), Peppe Miale (Agostino), Francesco Procopio (Alfredo), Marjo Berasategui (Susanna)

Soggetto

A Napoli Achille Lo Chiummo, dedito a occasionali lavori abusivi, deciso a risolvere la precaria situazione economica sua e della compagna Brigida, modifica un vecchio documento dell'anagrafe. Risulta così parente di un grande boss e approfitta del programma di protezione previsto per i pentiti. Sul momento la soluzione sembra funzionare, ma in seguito le cose si ingarbugliano, anche perchè alcuni killer sono sulle tracce del boss. Achille e Brigida dovranno contare solo su se stessi.

Valutazione Pastorale

Il copione ha molti passaggi che inducono a considerarlo teatro filmato: soprattutto quando il dialogo si infittisce e si lascia il giusto spazio alle performance dei singoli interpreti. Tuttavia il protagonista non citato ma impossibile da nascondere é con tutta evidenza Napoli, la città, il suo territorio. Tartaglia e il suo gruppo vi si muovono con indubbia scioltezza, attenti a non tradire l'identità partenopea e insieme a non scivolare in quel tono caricaturale e un po' retorico che talvolta penalizza le rappresentazioni della città. L'obiettivo è quello di rifarsi ai classici del passato (Totò, Troisi), non rinunciando al traliccio della commedia degli equivoci dal respiro più ampio. Forse un certo insistere sul dialetto penalizza alquanto l'intreccio e un montaggio più svelto avrebbe giovato al ritmo. Ma il film resta gradevole e, dal punto di vista pastorale, é da valutare come consigliabile e nell'insieme semplice.

Utilizzazione

Il film é da utilizzare in programmazione ordinaria e in seguito come proposta di commedia italiana di facile fruizione.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film