LE AVVENTURE DI ELMO IN BRONTOLANDIA

Valutazione
Accettabile, semplicistico
Tematica
Amicizia, Bambini, Film per ragazzi
Genere
Fantastico
Regia
Gary Halvorson
Durata
77'
Anno di uscita
2000
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
The adventures of Elmo in Grouchland
Distribuzione
Columbia TriStar Pictures Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Mitchell Kriegman, Joseph Mazzarino basato sui personaggi della serie 'Sesamo street'
Musiche
John Debney
Montaggio
Alan Baumgarten

Orig.: Stati Uniti (1999) - Sogg.: basato sui personaggi della serie 'Sesamo street' - Scenegg.: Mitchell Kriegman, Joseph Mazzarino - Fotogr.(Panoramica/a colori): Alan Caso - Mus.: John Debney - Montagg.: Alan Baumgarten - Dur.: 77' - Produz.: Alex Rockwell, Marjorie Kalins.

Soggetto

Elmo é molto legato alla coperta blù, dalla quale non si separa mai. Incontra Zoe, che a sua volta mostra di apprezzarla molto. La vorrebbe in prestito, Elmo dice di no, cominciano a tirarla da due parti. La coperta si sfilaccia, vola via, invano Elmo si mette a rincorrerla. Comincia allora il suo viaggio alla ricerca della coperta. Triste e addolorato, Elmo chiede aiuto all'amico Oscar. Viene allora a sapere che si tratta di raggiungere il castello del perfido Axli. Ma questi ordina ai suoi di fermarlo in tutti i modi e alla fine decide di fargli incontrare la regina dei rifiuti. La regina sfida Elmo a cimentarsi con una sfida che nessuno ha mai superato: quella delle cento pernacchie. Elmo però esce vincitore, la regina lo libera, ed egli può dirigersi verso il castello. Qui il bruco arriva in suo aiuto. Gli dice di guardare dentro, laddove giace abbandonata la coperta. Arrivano Zoe e tutti gli altri amici. Elmo è felice e divide con loro la gioia.

Valutazione Pastorale

Provenienti da una serie televisiva, e parenti stretti dei Muppett, Elmo e la sua combriccola diventano protagonisti in questa storia, ancora una volta 'mista': pupazzi animati e attori veri si mescolano in un succedersi di dialoghi, musica, canzoni. Il ritmo, a dir la verità, non é particolarmente trascinante: troppo monocorde il motivo conduttore (la ricerca della coperta), qua e là faticoso il dialogo, di normale amministrazione le soluzioni espressive. Un certo tono didascalico incombe sulla vicenda, reso più 'diretto' dai siparietti con cui due pupazzi interrompono la trama per rivolgersi direttamente ai piccoli spettatori in sala, sollecitandone il coinvolgimento. Non ci sono tuttavia forzature, il racconto é positivo e, dal punto di vista pastorale, accettabile e di taglio semplicistico. UTILIZZAZIONE: il film si indirizza ad un pubblico di bambini fino a 7/8 anni ed é da proporre in occasioni pomeridiane, festive e di aggregazione.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film