L’ORA DELLA VIOLENZA

Valutazione
Inaccettabile, Violento
Tematica
Genere
Drammatico
Regia
Robert Mandel
Durata
115'
Anno di uscita
1996
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
THE SUBSTITUTE
Distribuzione
Medusa Film
Soggetto e Sceneggiatura
Roy Frumkes, Rocco Simonelli, Alan Ormsby
Musiche
Gary Chang, Sharal Churchill
Montaggio
Alex Mackie

Sogg. e Scenegg.: Roy Frumkes, Rocco Simonelli, Alan Ormsby - Fotogr.: (normale/ a colori) Bru-ce Surtees - Mus.: Gary Chang, Sharal Churchill - Montagg.: Alex Mackie -Dur.: 115' - Produz.: Morris Eisenman, Jim Steele

Interpreti e ruoli

Tom Berenger (Shale), Diane Venora (Jane Hetzko), Ernie Hud-son (Rollè), Marc Anthony (Juan Lacas), Jim Warne (Bull), Rodney A. Grant (Johnny Glades), Glenn Plummer, Cliff De Young, Sharron Corley, Richard Brooks, Raymond Cruz, Luis Guzman, Willis Sparks, William For-sythe, Maria Celedonio.

Soggetto

La Columbus High School, nel South Beach Bay, in Florida, è fre-quentata da uno stuolo eterogeneo e turbolento di studenti, spesso sottoposti a trattamenti e punizioni crudeli. A interrompere una di queste violente ed umilianti punizioni, alla quale assiste compiaciuto il nerboruto spagnolo Juan Lacas, sopravviene Jane Hetzko, un'insegnante della scuola, attraente e riso-luta. Jane vive con Shale, un soldato di ventura, capo di una squadra di mer-cenari, da lei conosciuto anni prima, ma ora demotivato e perdente. Mentre un giorno Jane sta facendo jogging, Bill, un muscoloso e gigantesco indiano in apparenza intento a pescare, si volta improvvisamente e le spezza una gamba. Sopraggiunge Shale, per fortuna di passaggio proprio in quel momento, il quale riesce a sopraffare il violento aggressore e soccorrere Jane. Mentre Jane è ricoverata in ospedale per l'infortunio subito, Shale si presenta alla Columbus High School in veste di supplente di Jane, sotto il falso nome di Smith e affronta la turbolenta scolaresca di lei. Poi riesce con l'aiuto di alcuni suoi fedeli mercenari a predisporre un sistema di telecamere a circuito chiuso, all'interno e fuori della scuola, per osservare quanto vi accade; dopo di che la sua tolleranza all'indisciplina degli allievi cessa inti-morendo la scolaresca e ferendo uno studente-teppista con la medesima latti-na che il ragazzo gli aveva scagliato addosso. Il preside Rollè, un nerboruto ex sergente della polizia, decide di licenziarlo ma Shale chiede i quindici giorni di tempo che gli spettano prima del licenziamento. Non spreca tempo: la sua fermezza e l'abilità nel catturare l'attenzione dei ragazzi, gli attirano l'ammirazione e la stima di studenti, colleghi e genitori. Giunge ad infliggere una punizione scolastica anche allo spregiudicato Lacas, in realtà coinvolto in un gigantesco traffico di droga. Da quel momento Shale è nel progetto vendicativo del preside e del suo aiutante, decisi ad eliminarlo. Mentre Jane-rientrata in casa per la convalescenza ignora di essere stata supplita da Sha-le, i fatti si evolvono in un crescendo vertiginoso di malavita e di violenza. Fra indagini temerarie, rischi mortali, agguati micidiali, interventi spericola-ti, Shale riesce a sterminare, da implacabile giustiziere, sia i trafficanti di droga Johnny Glades ed il preside Rollè, sia i loro manutengoli, avvertendo la polizia solo ad operazione compiuta.

Valutazione Pastorale

Col dispiego di mezzi tecnici, di effetti speciali e il pretesto della giustizia, il film cattura l'attenzione anche grazie alla recitazio-ne di Tom Berenger nel ruolo di Shale e quella espressiva e dinamica del-l'avvenente Diane Venora nel ruolo di Jane. Il susseguirsi frenetico di scene di violenza, al limite del tollerabile, e la simpatia che circonda il solitario giustiziere, che si sostituisce alle tradizionali carenze della polizia e alla sua proverbiale inefficienza, rischiano di giustificare l'illegalità e di confermare chi ha la tendenza al "fai da te" anche nell'ambito della giustizia nel proposi-to di improvvisarsi sostituto degli addetti all'ordine pubblico, con le conse-guenze di quel diffondersi sempre più preoccupante di vendette, giustizie sommarie, abusi e violenze d'ogni specie.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film