MIMZY – IL SEGRETO DELL’UNIVERSO

Valutazione
Inconsistente, superficiale
Tematica
Avventura, Bambini, Letteratura
Genere
Fantastico
Regia
Bob Shaye
Durata
94'
Anno di uscita
2008
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
The Last Mimzy
Distribuzione
Eagle Pictures
Soggetto e Sceneggiatura
Toby Emmerich, Bruce Joel Rubin James V. Hart, Carol Skilken dal racconto "Mimsy Were the Borogoves" di Lewis Padgett
Musiche
Howard Shore
Montaggio
Alan Heim

Orig.: Stati Uniti (2007) - Sogg.: James V. Hart, Carol Skilken dal racconto "Mimsy Were the Borogoves" di Lewis Padgett (Henry Kuttner, C.L. Moore) - Scenegg.: Toby Emmerich, Bruce Joel Rubin - Fotogr.(Scope/a colori): J. Michael Muro - Mus.: Howard Shore - Montagg.: Alan Heim - Dur.: 94' - Produz.: Michael Phillips.

Interpreti e ruoli

Rhiannon Leigh Wryn (Emma Wilder), Chris O'Neil (Noah Wilder), Timothy Hutton (David Wilder), Joely Richardson (Jo Wilder), Rainn Wilson (Larry White), Kathryn Hahn . (Naomi Schwartz), Michael Clarke Duncan (agente Nathanial Broadman), Kirsten Williamson . (Sheila Broadman)

Soggetto

I fratellini Emma e Noah Wilder, dopo aver trovato sulla spiaggia una scatola misteriosa contenente strani oggetti che sembrano giocattoli, sembrano aver acquisito una intelligenza al di sopra della norma, che permette loro di entrare in contatto con forze extraterrestri. In particolare Emma fa amicizia con un coniglio di pezza che lei chiama Mimzy e che le parla a proposito dei pericoli cui va incontro l'umanità. Fronteggiando lo scetticismo dei genitori e il timore dell'FBI che, dopo un black out, li mette sotto controllo, Emma e Noah rivelano che il compito di Mimzy era quello di prelevare un frammento di DNA umano di oggi per preservarlo per il futuro. Raggiunto l'obiettivo, Emma può rimandare Mimzy nell'universo dal quale era arrivata.

Valutazione Pastorale

Un autentico pasticcio. Per quanto decorosa sotto il profilo della realizzazione, la vicenda naufraga in una mediocrità totale, e dentro una incredibile confusione di richiami, citazioni, incongruità, passaggi veramente sopra le righe. I geni extrasensoriali, il paranormale, il confine tra passato e futuro, il sensibile e la scienza: temi che potevano risultare interessanti e invece restano aridi, stereotipati, privi di poesia o di motivazioni autentiche. Vuoto su tutta la linea per un film che, dal punto di vista pastorale, é da valutare come inconsistente e del tutto superficiale.

Utilizzazione

Poteva essere un buon prodotto per ragazzi, ma così, anche se l'utilizzazione é possibile, é difficile consigliarlo con leggerezza.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film