MONA LISA SMILE

Valutazione
Accettabile, Problematico
Tematica
Amicizia, Donna, Educazione, Famiglia, Matrimonio - coppia, Politica-Società
Genere
Commedia
Regia
Mike Newell
Durata
105'
Anno di uscita
2003
Nazionalità
Stati Uniti
Distribuzione
Italian International Film
Musiche
Rachel Portman
Montaggio
Mick Audsley

Orig.: Stati Uniti (2003) - Sogg. e scenegg.: Lawrence Konner, Mark Rosenthal - Fotogr.(Panoramica/a colori): Anastas Michos - Mus.: Rachel Portman - Montagg.: Mick Audsley - Dur.: 105' - Produz.: Elaine Goldsmith Thomas, Deborah Schindler, Paul Schiff.

Interpreti e ruoli

Julia Roberts (Katherine Watson), Kirsten Dunst (Betty Warren), Julia Stiles (Joan Brandwyn), Maggie Gyllenhaal (Giselle Levy), Dominic West (Bill Dunbar), Juliet Stevenson (Amanda Armstrong), Marcia Gay Harden (Nancy Abbey), Ginnifer Goodwin . (Connie Baker)

Soggetto

E' il 1953. Al Wellesley College, severa e prestigiosa scuola femminile del New England, arriva dalla California Katherine Roberts, la nuova insegnante di storia dell'arte. Katherine vuole introdurre nuovi metodi di insegnamento, vuole stimolare nelle ragazze riflessioni che vadano al di là di quello che è scritto nei libri di testo. Ma i tentativi svaniscono quando si accorge dell'ostilità delle allieve: tutte infatti studiano nell'attesa di trovare il marito giusto (ossia di alto livello sociale), di mandare avanti una casa e alcuni figli. C'é poi Joan che anticipa i tempi: si sposa, continua a studiare, ma ben presto capisce che il suo matrimonio non è quello che aveva sognato. Vorrebbe separarsi ma la mamma lo proibisce. Katharine intanto viene messa di fronte alla necessità di adeguarsi ai programmi pervisti dall'istituto, si lascia andare ad una storia con un collega, ne resta scottata, ne trae maggior forza per riprendere il proprio modo di rapportarsi con le ragazze. Le quali ora riescono a capirla e decidono di seguirla con passione.

Valutazione Pastorale

Gli Stati Uniti dei primi anni '50 sono quelli della guerra fredda (guerra di Corea), delle liste del senatore McCarthy, della difficile integrazione razziale. La scuola e l'insegnamento sono uno dei luoghi dove la tradizione mantiene alto il proprio ruolo-guida, dove i valori 'acquisiti' del passato trovano il momento di maggior scontro con quelli di una realtà in continua evoluzione. Ricoprendo ancora una volta un ruolo di eroina anticonformista (e qui pre-femminista), Julia Roberts disegna con credibilità il ritratto di una inseggante 'qualunque' armata solo delle proprie convinzioni e in lotta contro i più forti. Pericolosamente vicino al prof. Keating di Robin Williams ne "L'attimo fuggente", il racconto si segnala più per la meticolosa ricostruzione d'ambiente che non per la novità dei contenuti. La regia di Newell fa cronaca e insieme storia (in costumi, musiche, atmosfere). Un bel ritratto d'epoca con qualche suggerimento per l'oggi. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come accettabile, e nell'insieme problematico per le riflesioni che può suggerire.

Utilizzazione

Il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria, e recuperato sui temi del rapporto cinema/scuola/educazione.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film