MOWGLI – IL LIBRO DELLA GIUNGLA *

Valutazione
Accettabile, Semplice, Famiglie
Tematica
Film per ragazzi
Genere
Avventuroso
Regia
Stephen Sommers
Durata
117'
Anno di uscita
1995
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
THE JUNGLE BOOK
Distribuzione
Medusa Film
Soggetto e Sceneggiatura
Ronald Yanover, Mark D. Geldman, Stephen Sommers liberamente ispirato a "The jungle book" di Rudyard Kipling
Musiche
Basil Poledouris
Montaggio
Bob Ducsay

Sogg.: liberamente ispirato a "The jungle book" di Rudyard Kipling - Scenegg.: Ronald Yanover, Mark D. Geldman, Stephen Sommers - Fotogr.: (scope/a colori) Juan Ruiz-Anchia - Mus.: Basil Poledouris - Montagg.: Bob Ducsay - Dur.: 117' - Produz.: Edward S. Feldman, Raju Patel

Interpreti e ruoli

Jason Scott Lee (Mowgli), Lena Headey (Kitty Brydon), Cary Elwes (William Boone), Sam Neill (Maggiore Brydon), John Cleese (Dottor Plumford), Jason Flemyng (Wilkins), Ron Donache (Harley), Faran Tahir, Anirudh Acrawal, Stefan Kalipha, Sean Naegeli, Joanna Wolff

Soggetto

nel 1871 in India, nella giungla procede una carovana guidata dal maggiore inglese Brydon, con la figlioletta Kitty, coetanea del piccolo Mowgli, figlio della guida Nathoo. La tigre Shere Khan attacca nottetempo l'accampamento, uccide Nathoo e per spararle Brydon dà fuoco al cherosene: i cavalli, imbizzariti, trascinano via un carro in fiamme con Mowgli a bordo. Dato per disperso, il piccolo, scampato all'esplosione del carro, è adottato dalla pantera Bagheera, fa amicizia con l'orso Baloo e cresce con un branco di lupi. Trascorsi molti anni, Mowgli, inseguendo una scimmia che gli ha rubato il braccialetto donatogli da Kitty, scopre una città fantasma popolata da scimmie dominate da un orango, e sfuggendo alle mortali spire del pitone Kaa si impadronisce di un prezioso pugnale. Frattanto Kitty, diventata un'affascinante giovane e corteggiata dal capitano William Boone, incontra nella giungla Mowgli: interviene Boone che, geloso, minaccia Mowgli il quale solo grazie agli animali scampa alla morte. Infiltratosi nel palazzo, il giovane raggiunge Kitty, la quale dal braccialetto riconosce l'ex compagno di giochi che viene catturato e confinato in un recinto di pietra dove viene maltrattato dai crudeli Wilkins ed Harley mentre Boone si interessa al prezioso pugnale. Poi Kitty convince il padre ad acculturare il selvaggio: così lei e il dottor Plumford provvedono a questo incarico. Nel corso di una festa, Boone annuncia il suo fidanzamento con Kitty: Mowgli, offeso, lascia il palazzo. Più tardi Boone e alcuni traditori, tendono un agguato a Brydon per rapire Kitty e attirare Mowgli in sua difesa per carpirgli il segreto del pugnale. Così il giovane è costretto a guidarli verso la città delle scimmie, ma nel viaggio tutti periscono, tranne Mowgli, Kitty e Boone che, alla vista del tesoro, perde la ragione e muore dopo essere stato attaccato dal pitone Kaa. Poi Mowgli deve affrontare la tigre Shere Khan, la quale riconoscendo in lui una creatura della giungla lo lascia andare.

Valutazione Pastorale

in questo tentativo di rappresentare i personaggi del romanzo di Rudyard Kipling con attori e animali si può constatare lo svilimento e l'impoverimento dello spirito autentico del testo. Non che non si apprezzi lo sforzo della produzione per muovere orsi, pantere e lupi in scene talora assai suggestive sotto il profilo spettacolare, e si comprende benissimo le esigenze di creare una storia per Mowgli ormai cresciuto (protagonista del resto di un racconto di Kipling). Ma vedere un serpente al servizio di un orango che capeggia inspiegabilmente una truppa di rhesus ed altre amenità è eccessivo. Nonostante ciò, resta valida la struttura che dal punto di vista dello spettacolo e dell'intrattenimento infantile ha dalla sua il pregio di non scadere mai nella violenza fine a sé stessa, nell'indicare con chiarezza che l'avidità e il tradimento vengono puniti, e che la natura va rispettata. Per i bambini, assaliti costantemente da immagini violente, ripugnanti o idiotizzanti, ben vengano pantere, lupi ed orsi, in un racconto dove i cattivi sono cattivi, senza concessioni ambigue.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film