NATIVITY

Valutazione
Raccomandabile, poetico
Tematica
Storia, Tematiche religiose
Genere
Drammatico
Regia
Catherine Hardwicke
Durata
102'
Anno di uscita
2006
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
The Nativity
Distribuzione
Eagle Pictures
Musiche
Mychael Danna
Montaggio
Robert K. Lambert, Stuart Levy

Orig.: Stati Uniti (2006) - Sogg. e scenegg.: Mike Rich - Fotogr.(Panoramica/a colori): Elliot Davis - Mus.: Mychael Danna - Montagg.: Robert K. Lambert, Stuart Levy - Dur.: 102' - Produz.: Wyck Godfrey, Marty Bowen.

Interpreti e ruoli

Keisha Castle Hughes (Maria), Oscar Isaac (Giuseppe), Hiam Abbass (Anna), Shaun Toub (madre di Maria), Alexander Siddig (Gioacchino), Nadim Sawalha (padre di Maria), Eriq Ebouaney (Arcangelo Gabriele), Stefan Kalipha (Melchiorre), Said Amadis (Baldassarre), Stanley Townsend (Gaspare), Ciaran Hinds (Tero), Shohreh Aghdashloo (Zeccaria)

Soggetto

A Nazareth, città oppressa dalle tasse emesse da Re Erode, all'adolescente Maria viene detto dai genitori che é stata promessa in sposa ad un uomo di nome Giuseppe. Angosciata all'idea di sposare uno che non conosce e non ama, Maria si rifugia in un antico oliveto per raccogliere i propri pensieri. Qui riceve la visita dell'Angelo Gabriele che le dice che é stata scelta da Dio per partorire il suo unico figlio, e dargli il nome Gesù e che Questi sarà il Salvatore del suo popolo. Intanto dalla Persia, un gruppo di uomini, i tre Magi, sta studiando la stessa profezia, e Melchiorre convince gli altri due ad intraprendere il viaggio verso la Giudea, seguendo la 'stella'. Dopo un periodo trascorso con la cugina Elisabetta, Maria torna a Nazareth e rivela la propria gravidanza. Allo sconcerto iniziale fa seguito la comprensione. Quando Erode ordina a tutti gli uomini di tornare nelle città natali per un censimento che dovrebbe permettergli di identificare il 'Messia'. Giuseppe e Maria cominciano il viaggio per tornare a Betlemme. Arrivano quando Maria accusa le doglie del parto. Cercato invano un alloggio, si sistemano in una stalla, dove di li a poco giungono anche i Magi. Il Re dei Re nasce nel più umile dei posti.

Valutazione Pastorale

Ci sono motivi validi, e forti, e duraturi, se la figura di Cristo risulta ancora oggi la più 'utilizzata' in oltre cento anni di storia del cinema. Con "Nativity" il fascino dell'incontro tra l'Evento che ha cambiato il mondo e la 'finzione' cinematografica si rinnova, occasione di ancora una volta di sfida e di confronto, terreno sul quale l'invisibile del Mistero deve trasformarsi in immagini, parole, azione. "Nativity" é un film di produzione americana, scritto dallo sceneggiatore Mike Rich, che ha dichiarato: "Durante il Natale 2004 avevo letto molto sulla Natività, su Maria e Giuseppe, sui Magi, sui pastori...e mi é venuto in mente che, mentre conoscevo come era finito il viaggio a Betlemme, poco sapevo di come fossero arrivati lì, quali sfide avevano dovuto superare. Da persona di fede quale sono, e da scrittore, queste per me erano diventate domande impellenti". La risposta che Rich si é dato é nel film, incentrato (con rispetto per le fonti) sui due anni precedenti la nascita di Gesù, l'unione di Maria con Giuseppe, la vendetta di Erode, la visita dei Magi. Il taglio che la regista Catherine Hardwick ha dato alla storia sotto il profilo narrativo e visivo é all'insegna di una semplicità che non vuol dire banalità ma misura e rispetto per tutti gli spettatori. Anzi la capacità di non proporre facili (e spesso furbe) operazioni di stravolgimento ma di rinnovare la tradizione con occhio moderno é tra i meriti principali del film. Attualizzando, dentro l'autentica cornice storica, un Messaggio di salvezza che é fuori dalla Storia e tocca alla stessa maniera l'uomo e la donna del terzo millennnio. Per questi motivi il film, dal punto di vista pastorale, é da valutare come raccomandabile, e nell'insieme poetico.

Utilizzazione

Il film é da utilizzare in programmazione ordinaria, e da recuperare in seguito in molte occasioni, e per differenti fasce di pubblico, anche all'interno di varie attività parrocchiali.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film