NESSUNO MI PUO’ GIUDICARE

Valutazione
Consigliabile, superficialità
Tematica
Amicizia, Donna, Famiglia - genitori figli, Lavoro, Razzismo, Sessualità
Genere
Commedia
Regia
Massimiliano Bruno
Durata
95'
Anno di uscita
2011
Nazionalità
Italia
Distribuzione
01 Distribution
Soggetto e Sceneggiatura
Massimiliano Bruno, Edoardo Falcone con la collaborazione di Fausto Brizzi Fausto Brizzi
Musiche
Giuliano Taviani, Carmelo Travia
Montaggio
Luciano Pandolfelli

Orig.: Italia (2011) - Sogg.: Fausto Brizzi - Scenegg.: Massimiliano Bruno, Edoardo Falcone con la collaborazione di Fausto Brizzi - Fotogr.(Scope/a colori): Roberto Forza - Mus.: Giuliano Taviani, Carmelo Travia - Montagg.: Luciano Pandolfelli - Dur.: 95' - Produz.: Fulvio e Federica Lucisano per IIF in collaborazione con RAI Cinema.

Interpreti e ruoli

Paola Cortellesi (Alice), Raoul Bova (Giulio), Rocco Papaleo (Lionello Frustace), Anna Foglietta (Eva), Caterina Guzzanti (Sofia), Valerio Aprea (Biagio), Lucia Ocone (Tiziana), Lillo (Enzo), Riccardo Rossi (presentatore), Pietro De Silva (Bompadre), Hassani Shapi (Aziz), Massimiliano Delgado (Denis), Awa Ly (Abeba), Laura De Bart (Stefy), Michela Andreozzi (Mary), Remo Remotti, Dario Cassini, Valerio Mastandrea, Edoardo Falcone, Paolo Calabresi, Michele La Ginestra, Edoardo Leo

Soggetto

Alla morte del marito in un incidente, Alice ne eredita tutti i debiti e, per far fronte alle scadenze e non far avvertire troppi disagi al figlio adolescente, contatta la escort Eva e le chiede aiuto per avviarsi alla professione. Dopo molte incertezze iniziali, Alice comincia a frequentare un'ampia gamma di clienti. Nel frattempo nel quartiere periferico romano dove si è trasferita, conosce Giulio, gestore di un internet point e tutto il gruppo che abita nel palazzo. Tra Alice e Giulio nasce una simpatia che sembra destinata a finire quando lui scopre il 'lavoro' di lei. Interviene allora Eva che presta a Giulio i soldi necessari a non far chiudere il locale e testimonia della situazione di bisogno che ha costretto Alice a quella scelta. Ora Alice e Giulio possono ricominciare a frequentarsi.

Valutazione Pastorale

Bruno, esordiente dietro la m.d.p, dice: "Avevo voglia di cimentarmi nella regia, dopo aver scritto tanti film, e questo mi é sembrato il progetto giusto: divertente, attuale, ricco di spunti comici. E' stato interessante intervistare le vere escort per conoscere meglio le motivazioni della loro scelta. (...)". E' certo che il copione ha una fluidità notevole, capace di scorrere senza intoppi e anzi di non lasciare quasi il tempo per soffermarsi su quello che si é appena visto o sentito. Toni brillanti dunque e argomenti di attualità, tanti, intrecciati e mescolati secondo la regola dell'esagerazione e del contrappasso (vedi il personaggio di Papaleo). Uno spicchio dell'Italia di oggi vive in quel quartiere, dal quale, tra mille problemi, arriva la lezione che tutto si può risolvere con un sorriso, una cena in terrazza, un po' di musica. E magari anche con i soldi guadagnati dalla escort. Una certa approssimazione virata sulla facile commozione stempera in certi momenti la comicità. Così il film, dal punto di vista pastorale, é da valutare come consigliabile e tuttavia non esente da superficialità.

Utilizzazione

Il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria, ben tenendo presente quanto detto sopra. Qualche attenzione é da tenere per i più piccoli in vista di passaggi televisivi o di uso di dvd e di altri supporti tecnici.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film