NIGHTMARE 5 – IL MITO

Valutazione
Inaccettabile, Sgradevole
Tematica
Genere
Horror
Regia
Stephen Hopkins
Durata
88'
Anno di uscita
1990
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
A NIGHTMARE ON ELM STREET 5: THE DREAM CHILD
Distribuzione
Penta Distribuzione
Soggetto e Sceneggiatura
Leslie Bohem John Skipp, Craig Spektor, Leslie Bohem
Musiche
Jay Ferguson
Montaggio
Chuck Weiss, Brent Schoenfeld

Sogg.: John Skipp, Craig Spektor, Leslie Bohem - Scenegg.: Leslie Bohem - Fotogr.: (normale/a colori) Peter Levy - Mus.: Jay Ferguson - Montagg.: Chuck Weiss, Brent Schoenfeld - Dur.: 88' - Produz.: Robert Shaye, Rupert Harvey - Vietato ai minori degli anni quattordici

Interpreti e ruoli

Robert Englund (Freddy Krueger), Lisa Wilcox (Alice), Kelly Jo Minter (Yvonne), Danny Hassel (Dan), Erika Anderson (Greta), Joe Seely (Mark), Nick Mele, Valerie Armstrong

Soggetto

la creatura mostruosa, Freddy Krueger, continua a tormentare Alice che con i suoi incubi non viene presa sul serio dagli amici Yvonne Mark e Greta: solo il suo ragazzo Dan le è vicino e cerca di aiutarla. Ma Krueger è più forte di tutti: fa morire in modo atroce sia il ragazzo sia Greta. Rimangono a fronteggiare l'immondo essere sia Alice che si accorge di essere incinta, sia i due increduli amici Mark ed Yvonne. Il padre di Alice tenta di tranquillizzare la ragazza che è sempre più disperata poichè sa che Krueger ha intenzione di compiere altre orribili cose tramite il bambino che lei porta in grembo. Mark che si era offerto di dare una mano alla giovane, miseramente soccombe davanti al mostro. Anche Yvonne, dapprima incredula, è costretta ad accorgersi della perversità di Krueger e del pericolo che rappresenta. Quindi con Alice decide di sopprimerlo: possono però riuscire nell'intento solo ricorrendo ad Amanda Krueger, lo spirito senza pace della sventurata madre del mostro, una religiosa violentata dai pazzi del manicomio dove prestava la sua opera, morta in circostanze misteriose. Alice potrebbe risolvere il caso sottoponendosi ad un aborto: in questo modo l'essere abietto non avrebbe più la piccola vittima a disposizione. Ma la ragazza non vuole nemmeno prendere in considerazione questa evenienza: vuole tenere il figlio del suo amato e sfortunato Dan, nonostante i genitori del ragazzo reclamino il bambino. Alice e Yvonne si recano nella torre dell'antico manicomio e qui tra peripezie e pericoli di ogni genere riescono ad avere la meglio sul mostro che viene ridotto all'impotenza anche grazie alla protezione e ai consigli di Amanda che finalmente può riposare in pace. Finalmente Alice dà alla luce un bel maschietto mentre suo padre e l'amica Yvonne le sono vicini.

Valutazione Pastorale

è un film assurdo, aberrante ed irrazionale dalla prima all'ultima scena. Presenta una lunga serie di situazioni agghiaccianti, di sequenze angoscianti e di pessimo gusto, con particolari raccapriccianti con nessun senso logico. Questa quinta pellicola che ha come protagonista il mostro Freddy Krueger, ha davvero toccato il fondo della follia e della sgradevolezza.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film