NOI SIAMO INFINITO

Valutazione
Consigliabile, Problematico, Adatto per dibattiti
Tematica
Amicizia, Famiglia - genitori figli, Giovani, Metafore del nostro tempo, Musica, Omosessualità, Scuola
Genere
Drammatico
Regia
Stephen Chbosky
Durata
103'
Anno di uscita
2013
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
The Perks of Being a Wallflower
Distribuzione
M2 Pictures
Musiche
Michael Brook
Montaggio
Mary Jo Markey

Orig.: Stati Uniti (2012) - Sogg. e scenegg.: Stephen Chbosky dal proprio romanzo "Ragazzi da parete" (2006) - Fotogr.(Panoramica/a colori): Andrew Dunn - Mus.: Michael Brook - Montagg.: Mary Jo Markey - Dur.: 103' - Produz.: Lianne Halfon, Russell Smith, John Malcovich.

Interpreti e ruoli

Logan Lerman (Charlie), Emma Watson (Sam), Eztra Miller (Patrick), Mae Whitman (Mary Elizabeth), Kate Walsh . (madre di Charlie), Dylan McDermott (padre di Charlie), Melanie Lynskey (zia Helen), Nina Dobrey (Candace), Paul Rudd (prof. Anderson), Johnny Simmons (Brad), Erin Wilhelmi (Alice), Reece Thompson . (Craig)

Soggetto

Pittsburg, 1991. Charlie, 15 anni, intelligente e insicuro sconta le conseguenze del trauma legato al suicidio del suo migliore amico. Così l'ingresso nelle scuole superiori si rivela alquanto complicato. Solo la conoscenza di due ragazzi dell'ultimo anno l'aiuta ad affrontare quel difficile momento di passaggio. Charlie lo stimola ad essere meno introverso, ma è soprattutto la presenza di Sam, ragazza dolce e decisa, a spingerlo a conoscere meglio se stesso. L'amore per lei diventa il termometro di tutte le sue emozioni future.

Valutazione Pastorale

Un storia di formazione: la crescita, il dolore, le incertezze, la paura di non prendere la decisione giusta. Il tremore di quel momento di passaggio in cui qualcosa cambia e non si è in grado di governare il flusso dei sentimenti. Quando finisce una fase e si entra in una nuova linea d'ombra. E' pieno di spunti e di suggestioni il copione che Chbosky ha tratto dal proprio romanzo e trasformato in un racconto suggestivo e commosso, un arpeggio di passioni dentro flussi di coscienza, di rimorsi, di riscatto. Un gran bel ventaglio di emozioni, rischioso e insieme coraggioso, scorbutico e poetico. Un film che, dal puntodi vista pastorale, è da valutare come consigliabile, problematico e adatto per dibattiti.

Utilizzazione

Il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria e in succesive occasioni come proposta carica di suggesioni anche in realzione al romanzo di origine. Attenzione è da tenere per minori e piccoli in vista di passaggi televisivi o di uso di dvd e di altri supporti tecnici.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film - SerieTV