PAURA E DELIRIO A LAS VEGAS

Valutazione
Inaccettabile, negativo
Tematica
Droga
Genere
Drammatico
Regia
Terry Gilliam
Durata
Anno di uscita
1999
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Fear and loathing in Las Vegas
Distribuzione
Cecchi Gori Distribuzione

Orig.:Stati Uniti(1998)- Sogg.:tratto dal romanzo "Fear and loathing in Las Vegas" di Hunter S.Thompson -Scenegg.:Terry Gilliam,Tony Grisoni e Tod Davies,Alex Cox- Fotogr.(Scope/a colori):Nicola Pecorini - Mus.:Ry Cooper - Montagg.:Leslie Walker - Dur.:115' -Produz.:Patrick Cassavetti, Laila Nabulsi,Stephen Nemeth.

Interpreti e ruoli

Johnny Depp (Raoul Duke), Benicio Del Toro (Dr.Gonzo), Craig Bierko (Lacerda), Ellen Barkin (cameriera), Gary Busey (poliziotto), Cameron Diaz (giornalista tv), Christina Ricci (Lucy), Flea . (musicista)

Soggetto

Nel 1971 dalla California partono su una decappottabile rosso scuro Raoul Duke,giornalista, e il suo avvocato,dr.Gonzo. La direzione è Las Vegas,dove Duke deve realizzare un servizio su una corsa di moto,e Gonzo deve partecipare ad una convention di avvocati e procuratori.In macchina si portano una scorta illimitata di mescalina,erba,allucinogeni e droghe di varia qualità, di cui fanno abbondante uso.Attraversano il deserto del Nevada, e visioni terribili li accompagnano:l'attacco di uno stormo di pipistrelli,gruppi di lucertoloni che organizzano festini in albergo,il pavimento che si sguaglia sotto i piedi.Fanno poi strani incontri:un poliziotto tanto severo quanto solo, che insidia Duke;una giornalista televisiva che si serve della follia amorosa di Gonzo;una ragazzina fuggita da casa, una maniaca mistica che si è sistemata nella loro stanza e potrebbe portare a qualche guaio con la giustizia.Tra un incontro e l'altro,Duke e Gonzo continuano ad ingerire droghe,e vomitano e vedono liquami in ogni angolo. Talvolta Duke si mette alla macchina da scrivere e butta giù riflessioni sulla situazione,di loro in particolare e dell'America in generale. Quindi Duke decide di cambiare macchina, e percepisce che un cambiamento è ormai impossibile. I due allora separano i propri destini. Duke accompagna Gonzo fino alla pista dell'aeroporto. Il futuro rimane incerto e nebuloso.

Valutazione Pastorale

Nel 1971 Hunter S.Thompson,romanziere dal talento bizzarro e contraddittorio,scrisse un libro semi-autobiografico dal titolo "Paura e vergogna a Las Vegas". Era il ritratto, amaro e doloroso, di quello che si sarebbe rivelato un perido cruciale della storia americana: la 'svolta' sociale e culturale tra fine '60 e primi '70, la rabbia per il Vietnam,i movimenti per la pace,gli hippies, e il consumo di droga come sfida estrema. Nella sua dimensione surreale,il romanzo era già l'ammissione di una sconfitta e quindi trasmetteva una rabbia non facilmente frenabile. Il film riprende con esattezza quelle pagine: tutto è visto attraverso l'occhio deformato e deviato dei protagonisti privi di controllo su se stessi. Il mondo che essi vedono è popolato di mostri,incubi,pericoli. La denuncia dei falsi miti che illusero un'intera generazione rischia però di non apparire con la giusta chiarezza: troppo compiaciuto è il modo con cui viene spinto il pedale delle farneticazioni visive. Trapela una sorta di divertimento che non delinea a sufficienza il distacco del film dalla materia trattata. Per questi motivi, dal punto di vista pastorale,il film viene valutato complessivamente come negativo e inaccettabile. UTILIZZAZIONE: il film è da sconsigliare per la programmazione ordinaria. Potrebbe essere recuperato in situazioni ristrette e con opportuni supporti esplicativi, per parlare di droga,giovani e per capire quanto influirono anche in Europa quei miti americani alla "Easy rider".

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film