PETER PAN

Valutazione
Accettabile, semplice***
Tematica
Adolescenza, Avventura, Famiglia, Film per ragazzi
Genere
Fantastico
Regia
P.J.Hogan
Durata
117'
Anno di uscita
2004
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Peter Pan
Distribuzione
Columbia Tristar Films Italia
Soggetto e Sceneggiatura
P.J.Hogan e Michael Goldenberg tratto dalla commedia originale e dai romanzi di J.M.Barrie
Musiche
James Newton Howard
Montaggio
Garth Craven, Michael Kahn

Orig.: Stati Uniti (2003) - Sogg.: tratto dalla commedia originale e dai romanzi di J.M.Barrie - Scenegg.: P.J.Hogan e Michael Goldenberg - Fotogr.(Scope/a colori): Donald M.McAlpine - Mus.: James Newton Howard - Montagg.: Garth Craven, Michael Kahn - Dur.: 117' - Produz.: Lucy Fisher, Douglas Wick, Patrick McCormick.

Interpreti e ruoli

Jeremy Sumpter (Peter Pan), Rachel Hurd-Wood (Wendy Darling), Jason Isaacs (capitan Uncino/mr.Darling), Olivia Williams (mrs.Darling), Richard Briers (Spugna), Ludivine Sagnier (Campanellino), Geoffrey Palmer (sir Edward Quiller Couch), Harry Newell (John Darling), Freddie Popplewell . (Michael Darling)

Soggetto

Nella Londra dei primi Novecento, l'adolescente Wendy Darling intrattiene i due fratelli più piccoli raccontando loro storie di cappa e spada che hanno come protagonista il malvagio pirata capitan Uncino. Ma un giorno il padre decide che Wendy sta diventando grande e che é arrivato il momento di prepararsi ad un futuro di donna e di moglie: la severa zia Millicent è incaricata di istruirla a dovere. Ad ascoltare le storie di Wendy c'è però anche Peter Pan che dalla finestra si affaccia nella stanza dei ragazzi in compagnia di Campanellino, la piccola fatina gelosa. Convinti da Peter Pan a seguirlo, i tre figli Darling volano in alto, fino alle stelle e arrivano all'Isola che non c'é: qui capiscono che le regole degli adulti non esistono e fanno la conoscenza del gruppo dei Bimbi Sperduti. Per fronteggiare Capitan Uncino, che vuole a tutti i costi eliminare Peter Pan, bisogna misurarsi di volta in volta con pirati cattivi, mostruosi coccodrilli e altri imprevisti pericoli. Solo dopo molte sfide ad alto rischio, Peter Pan arriva sulla nave di Capitan Uncino e lo sconfigge in maniera definitiva. Ora Wendy dice a Peter che non può fermarsi sull'isola. A casa i genitori sono in ansia per la scomparsa dei figli e per lei è il momento di diventare adulta. Così Wendy, George e Michael tornano nella loro stanza da letto. I genitori li abbracciano e insieme accolgono anche i Bimbi Sperduti. Peter Pan osserva. Tutti i bambini diventano adulti, tranne uno.

Valutazione Pastorale

Il testo teatrale e i successivi romanzi di J.M.Barrie sul ragazzo che non voleva crescere festeggiano un secolo di vita. Questa versione cinematografica (ultima in ordine di tempo, in versione 'live', ossia con attori veri) conferma che Peter Pan merita di essere affiancato ad altri, pochi personaggi importanti del nostro immaginario collettivo (Tarzan, King Kong, James Bond...). Il copione infatti riporta al centro della vicenda il tema del contrasto tra infanzia e crescita in una dimensione allo stesso tempo leggera e seria. Grande piacevolezza dunque sotto il profilo spettacolare e, soprattutto, capacità di far emergere con intelligenza e senza pedanteria la constatazione dell'inevitabile crescita di ogni essere umano verso l'età adulta e dei compiti/doveri propri di ogni passaggio della vita. L'affetto dei genitori, la famiglia come luogo di sviluppo e di maturazione sono tappe raccontate nelle pieghe della favola, condotta a briglia sciolta con indubbie capacità illustrative. Il racconto così riesce ad essere sempre moderno, attuale al di là dei confini temporali. Dal punto di vista pastorale, il film é da valutare come accettabile, e semplice quanto a coinvolgimento immediato per tutti. UTILIZZAZIONE: il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria, e proposto per ragazzi in occasioni di passatempo e di svago non privo di qualche aggancio di riflessione.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film