PRINCIPESSA PART TIME

Valutazione
Consigliabile, Semplice
Tematica
Aborto, Famiglia - genitori figli, Giovani
Genere
Commedia
Regia
Giorgio Arcelli
Durata
79'
Anno di uscita
2009
Nazionalità
Italia
Distribuzione
L'Altro Film
Soggetto e Sceneggiatura
Giorgio Arcelli, Giuliana Miniati Giorgio Arcelli
Musiche
Louis Siciliano
Montaggio
Carla Simoncelli

Orig.: Italia (2008) - Sogg.: Giorgio Arcelli - Scenegg.: Giorgio Arcelli, Giuliana Miniati - Fotogr.(Panoramica/a colori): Marco Sgorbati - Mus.: Louis Siciliano - Montagg.: Carla Simoncelli - Dur.: 79' - Produz.: Giorgio Arcelli per Filmaria, Filmon Aggujaro per Film On.

Interpreti e ruoli

Morena Salvino (Matilda), Piera Degli Esposti (Elena), Riccardo Lupo (Andrea), Michele Riondino (Pietro), Vanessa Gravina (Anna), Luciano De Luca, Giovanni Battezzato, Carlina Torta .

Soggetto

A Piacenza Matilda, mentre partecipa a provini per fare l'attrice, si accorge di essere incinta. Pietro, il suo ragazzo, non accoglie bene la notizia e si defila. Matilda decide di abortire e intanto una sera, in un locale, conosce Andrea, di nobile famiglia. Il ragazzo la porta nella grande villa di famiglia e le presenta la mamma, marchesa Elena, come una duchessina. Matilda sta al gioco, fin quando Andrea deve partire per Londra; le chiede di seguirlo ma lei si offre per restare accanto a Elena. Qui la donna scopre tutto, rimprovera aspramente Matilda, si agita e muore. Al ritorno di Andrea, lei gli confessa la sua gravidanza. Poi scappa. Ma ora Matilda è più consapevole, e sicura di tenere il bambino.

Valutazione Pastorale

Nato nel 1981, Giorgio Arcelli esordisce con un'opera abbastanza fresca e lineare, non priva di ingenuità ma anche di spunti attuali e coinvolgenti. Azzeccata é la collocazione nella cornice di Piacenza, tra la città e i suoi dintorni: luogo natale del regista, si intuisce molto amato e guardato con occhio benevolo e rassicurante. Senza approfondimenti eccessivi, il ritratto della protagonista appare vero e coerente, e simpatico è l'incontro tra il realismo degli ambienti e il tono fiabesco di molta parte del racconto, tra nobili, grandi case, maggiordomi, viaggi improvvisi. Un esordio incoraggiante, che mette a fuoco il disagio e le difficoltà di una giovane oggi, facendo prevalere il carattere e la forza di andare avanti. Dal punto di vista pastorale, il film é da valutare come consigliabile e nell'insieme semplice.

Utilizzazione

Il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria, e proposto in occasioni mirate come esempio di buona opera prima italiana, e nel rapporto cinema/provincia, cinema/favola, cinema/giovani. Attenzione é da tenere per minori e piccoli in vista di passaggi televisivi o di uso di VHS e DVD.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film - SerieTV