PRONTI A MORIRE

Valutazione
Inaccettabile, Aberrante
Tematica
Genere
Western
Regia
Sam Raimi
Durata
103'
Anno di uscita
1995
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
THE QUICK AND THE DEAD
Distribuzione
Columbia Tristar film Italia
Soggetto e Sceneggiatura
Simon Moore
Musiche
Alan Silvestri
Montaggio
Pietro Scalia

Sogg. e Scenegg.: Simon Moore - Fotogr.: (normale/a colori) Dante Spinotti - Mus.: Alan Silvestri - Montagg.: Pietro Scalia - Dur.: 103' - Produz.: Joshua Donen, Allen Shapiro, Patrick Markey

Interpreti e ruoli

Sharon Stone (Ellen), Gene Hackman (Herod), Russell Crowe (Cort), Leonardo Di Caprio (Kid), Tobin Bell, Roberts Blossom, Kevin Conway, Keith David, Lance Henriksen, Pat Hingle, Gary Sinise, Mark Boone Junior, Olivia Burnette, Fay Masterson

Soggetto

Ellen, una pistolera solitaria, giunge nella desolata cittadina di Redemption, dominata dal perfido Herod. Costui organizza ogni anno un torneo tra pistoleri, al vincitore del quale andrà una cospicua quantità di dollari. Ellen si iscrive dopo aver salvato la vita a Cort, predicatore ed ex collega di ribalderie di Herod, che costui vuole ricondurre con la forza a sé, minacciando di impiccarlo se non si iscriverà al torneo. Tra i concorrenti spiccano Kid, giovanotto presuntuoso, figlio di Herod, col quale Ellen si concede una notte brava; Ace Hanlom, abile anche con le carte; Scars, uno strano individuo uscito di galera; il nero Cantrell, segretamente pagato dagli abitanti di Redemption per liberarli dal tiranno; il pellerossa Cavallo Pezzato che, costellato di cicatrici, pensa di essere invulnerabile. Ogni ora, quando l'orologio batte il primo colpo, i pistoleri si affrontano. Dopo le eliminatorie gli scontri divengono all'ultimo sangue. Nei ricordi di Ellen rivive la tragedia infantile che motiva la sua presenza a Redemption: Herod, in procinto di impiccarle il padre sceriffo, le ha dato l'occasione di salvargli la vita sparando alla corda. Ma lei, sotto choc, lo ha ucciso involontariamente. Poi, nonostante un invito a cena di Herod, non ha il coraggio di ucciderlo con il revolver nascosto nella giarrettiera. Eliminato l'avversario di turno, Ellen decide di andarsene, ma l'incontro al cimitero col vecchio becchino amico del padre, che le fa coraggio, la sprona a tornare e a compiere la sua vendetta. Per allentare la tensione si concede un'avventura con Cord, che coinvolge in un trucco ai danni di Herod. Costui eliminato il figlio Kid, deve incontrare Cord, che ha finto di uccidere Ellen, la quale con la complicità del becchino scompare. Ma al momento dello scontro, la dimanite posta in luoghi strategici sconvolge le dinamiche del duello che Herod aveva truccato, ordinando ai suoi di uccidere Cord comunque. Tra il fumo delle esplosioni Ellen appare, rivelando ad Herod la sua identità e uccidendolo. Prima di andarsene lascia a Cord il distintivo di sceriffo del padre.

Valutazione Pastorale

cambiare genere non è facile, nemmeno per il decantato maestro dell'horror Sam Raimi. Il film è tra l'aberrante ed il farneticante, con abbondanti violenze, ironie grossolane e pesantezze varie. Ma sono il gusto dell'effettaccio, della citazione, del fumettone che dominano, il tutto nel clima cupo e claustrofobico di questo paesetto chiaramente posticcio come la trama e la recitazione (Gene Hackman sembra divertirsi a fare il cattivo e Sharon Stone dimostra tutti i suoi limiti recitativi).

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film