QUANDO L’AMORE BRUCIA L’ANIMA – Walk the line

Valutazione
Accettabile, realistico**
Tematica
Famiglia - genitori figli, Musica, Storia
Genere
Biografico - Musicale
Regia
James Mangold
Durata
132'
Anno di uscita
2006
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Walk the Line
Distribuzione
20th Century Fox Italia
Musiche
T
Montaggio
Michael McCusker

Orig.: Stati Uniti (2005) - Sogg. e scenegg.: Gill Dennis, James Mangold dai libri "Man in Black" di Johnny Cash e "Cash: an autobiography" di Johnny Cash e Patrick Carr - Fotogr.(Scope/a colori): Phedon Papamichael - Mus.: T-Bone Burnett - Montagg.: Michael McCusker - Dur.: 132' - Produz.: James Keach, Cathy Konrad.

Interpreti e ruoli

Joaquin Phoenix (Johnny Cash), Reese Witherspoone (June Carter), Ginnifer Goodwin . (Vivian Cash), Robert Patrick (Ray Cash), Shelby Lynne (Carrie Cash), Lucas Till (Jack Cash giovane), Ridge Canipe Dan Beene (J.R. Cash giovane), Hailey Anne Nelson (Ezra Carter), Dallas Roberts (Rosanne Cash), (Sam Phillips)

Soggetto

Nel 1944, nel natio Arkansas, il piccolo Johnny perde il fratello maggiore in seguito all'incidente con una sega elettrica. Il padre lo incolpa di quella morte e quasi non gli rivolge la parola. Nel 1952 Johnny fa il soldato in Germania, torna a casa, si sposa, ha un figlio. Ha anche grande passione per la musica, e quando riesce a farsi ascoltare da un produttore locale, lo convince e incide il suo primo disco. E' l'inzizio di una carriera che porterà Johnny Cash ad essere uno dei cantanti più famosi d'America. Alla fine degli anni '50 incontra June Carter, che si esibisce nei suoi concerti e con la quale comincia a cantare in duetto. Passato un periodo in carcere per droga, ormai in rotta con la moglie, Cash nel 1968 torna sul palcoscenico. Molto innamorato di June, le chiede con insistenza di sposarlo. June accetta durante una esibizione di fronte al pubblico. Johnny Cash e June Carter sono rimasti marito e moglie fino al 2003, quando é morto lui, e pochi mesi dopo lei.

Valutazione Pastorale

Si tratta di una biografia alla maniera tradizionale americana. Il triste episodio dell'infanzia condiziona la crescita di Johnny, che solo nella musica trova la possibilità di crearsi una nuova personalità ed esprimere rabbia e dolore. Probabilmente troppo lungo nel dilatare senza necessità alcuni passaggi minori, il racconto si regge molto sull'esecuzione dei brani di Johnny Cash, e poi di lui con June: musica certo ad alto livello, capace, con il supporto di un testo ugualmente significativo, di segnare i caratteri di un'epoca, i mutamenti del costume. Ben presto arte e vita si confondono, e Cash diventa il personaggio lodato dai fans ma ancora odiato dal padre, e dunque impssibilitato ad autostimarsi, a raggiungere un equilibrio. Logorato anche dalla litigiosità della prima moglie, Cash vuole fortemente il matrimonio con June, con la quale vivrà felicemente per 35 anni. Un ritratto credibile, impreziosito dalla prestazione dei due protagonisti, che cantano con la loro voce le molte canzoni, e girato con stile fluido e incisivo. Dal punto di vista pastorale, il film é da valutare come accettabile, e nell'insieme realistico. UTILIZZAZIONE: il film può essere utilizzato in progranmmazione ordinaria, e proposto in occasioni successive, come spettacolo di buon livello, e nell'ambito del rapporto cinema/musica.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film