RANGO

Valutazione
Problematico, Raccomandabile
Tematica
Avventura, Cinema nel cinema, Film per ragazzi, Metafore del nostro tempo, Storia
Genere
Film d'animazione
Regia
Gore Verbinski
Durata
107'
Anno di uscita
2011
Nazionalità
Stati Uniti
Distribuzione
Universal Pictures International Italia
Soggetto e Sceneggiatura
John Logan Gore Verbinski, James Ward Byrkit
Musiche
Hans Zimmer
Montaggio
Craig Wood

Orig.: Stati Uniti (2011) - Sogg.: Gore Verbinski, James Ward Byrkit - Scenegg.: John Logan - Fotogr.(Scope/a colori) - Mus.: Hans Zimmer - Montagg.: Craig Wood - Dur.: 107' - Produz.: Gore Verbinski, Graham King, John B. Carls, Adam Cramer, Shari Hanson, David Shannon.

Soggetto

Rango, camaleonte domestico, in seguito allo bandamento dell'auto dei suoi proprietari, viene sbalzato nel mezzo del deserto. Smarrito e all'inizio impaurito, capita a Dirt, cittadina del West, e qui riesce a farsi conoscere e apprezzare. Diventa lo sceriffo, aiuta gli abitanti a sopravvicere, recuperando l'arrivo dell'acqua. Forse sarà un eroe per il futuro.

Valutazione Pastorale

Wall-E era il robottino che scorazzava nelle macerie del mondo post distruzione atomica. Rango attraversa altri territori sconfinati e vi porta ordine, giustizia, capacità progettuale. E' ancora una volta nel cartone che l'America ritrova il piacere di riscoprire i propri grandi ideali. In un momento di crisi della leadership mondiale, Rango è un animale che ridisegna le coordinate dell'attività degli uomini: ristabilire il legame, forte, tra il passato e il futuro; ricostruire il ruolo centrale dell'individuo; riedificare le fondamenta della comunità, dove un gruppo sociale si riconosce e progredisce. Serenamente appoggiato su numerose citazioni (Clint Eastwood nel ruolo di se stesso) come invito a non dimenticare il cinema dei grandi nomi passati, il copione splende di lampi narrativi avventurosi e visionari, scolpiti in immagini di imprevista bellezza. Mito e favola passano nelle minime gesta del protagonista, sempre all'insegna della lezione fordiana : "Tra la leggenda e la realtà, stampa la leggenda". Grande apologo, carico di umanità, e film che, dal punto di vista pastorale, é da valutare come raccomandabile, e anche problematico.

Utilizzazione

Il film è da utilizzare in programmazione ordinaria e in seguito, per tutta la famiglia.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film