SAFE HOUSE – NESSUNO E’ AL SICURO

Valutazione
Complesso, violenze
Tematica
Politica-Società, Spy-story, Terrorismo, Violenza
Genere
Azione
Regia
Daniel Espinosa
Durata
115'
Anno di uscita
2012
Nazionalità
Stati Uniti, Sud Africa
Titolo Originale
Safe House
Distribuzione
Universal Pictures International Italia
Musiche
Ramin Djawadi
Montaggio
Richard Pearson

Orig.: Stati Uniti/Sud Africa (2012) - Sogg. e scenegg.: David Guggenheim - Fotogr.(Scope/a colori): Oliver Wood - Mus.: Ramin Djawadi - Montagg.: Richard Pearson - Dur.: 115' - Produz.: Scott Stuber.

Interpreti e ruoli

Denzel Washington (Tobin Frost), Ryan Reynolds (Matt Weston), Vera Farmiga (Catherine Linklater), Brendan Gleeson (David Barlow), Sam Shepard (Harlan Whitford), Nora Arnezeder (Ana Moreau), Ruben Blades (Carlos Villar), Robert Patrick (Daniel Kiefer), Joel Kinnaman (Keller), Liam Cunningham (Alec Wade), Fares Fares (Emile Vargas), Stephen Rider . (Richards), Sara Arrington . (analista CIA)

Soggetto

A Cape Town Tobin Frost, ex spia corrotta in possesso di documenti scottanti, viene condotto per un interrogatorio nella Safe House dove si trova l'agente Matt Weston. All'improvviso fanno irruzione alcuni mercenari, il luogo è ditrutto. Frost e Weston fuggono ma da quel momento il loro obiettivo è restare vivi e capire se l'attentato è opera di terroristi o di agenti CIA deviati.

Valutazione Pastorale

Le spie lottano tra loro, chi sorveglia chi, o chi controlla chi è sempre puiù difficile da capire. Di certo all'interno del quartier generale di Lengley il nido di vipere è sempre più inestricabile. Il 'genere' è questo, il doppio gioco dilaga, i segreti bruciano, gli agenti deviati impazzano. Forse proprio per rivitalizzare una materia narrativa non freschissima, si è pensato di inserire un tono dinamico da adrenalina permanente. Lo svedese Espinosa si butta a corpo morto nel linguaggio frammentario del videoclip, tutto spezzato, nervoso, senza pausa. E nel mezzo tanti morti ammazzati da perderne il conto. E' vero che la spy story li prevede, ma qui il regista finisce per esagerare e perde il controllo della misura. L'eliminazione fisica diventa una coazione a ripetere che toglie suspence all'economia dell'azione. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come complesso e caratterizzato da violenze.

Utilizzazione

Il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria, nell'ambito del 'genere' spy story/azione con i limiti sopra indicati. Attenzione è da tenere per minori e piccoli in vista di passaggi televisivi o di uso di dvd e di altri supporti tecnici.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film