SNOW DAY

Valutazione
Accettabile, semplice
Tematica
Adolescenza, Bambini, Film per ragazzi
Genere
Commedia
Regia
Chris Koch
Durata
90'
Anno di uscita
2000
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
Snow day
Distribuzione
United International Pictures
Musiche
Steve Bartek
Montaggio
David Finfer

Orig.: Stati Uniti (2000) - Sogg. e scenegg.: Will McRobb e Chris Viscardi - Fotogr.(Panoramica/a colori): Robbie Greenberg - Mus.: Steve Bartek - Montagg.: David Finfer - Dur.: 90' - Produz.: Julia Pistor, Albie Hecht.

Interpreti e ruoli

Chevy Chase (Tom), Jean Smart ( il padre), Mark Webber (Lora), Zena Gray . ( la madre), (Hal), (Natalie)

Soggetto

A Syracuse la famiglia Brandstone é formata dal papa Tom, dalla mamma Lora, e dai figli Hal, quindici anni, e Natalie, dieci anni. Hal a scuola è innamorato di Claire, che però non lo vede per niente. Un giorno in fondo alla piscina Hal trova il braccialetto che Claire porta alla caviglia. All'improvviso vine a nevicare, e le scuole chiudono. Entra in azione l'uomo spazzaneve, che però minaccia i giochi dei bambiniUno dei ragazzi fa finta di essere investito, poi sulla pista di pattinaggio altri rapiscono la cornacchia Drudy che accompagna lo spazzaneve. Intanto Chuck, fidanzato di Claire, non accetta di essere lasciato e interviene contro Hal. Ma non può fare più nulla , quando Claire si decide e in piscina scambia un bacio con Hal. Nel frattempo gli altri compagni di scuola assalyano lo spazzaneve e lo costringono alla fuga: la giornata di neve é una tradizione al pari della chiusura della scuola. Chuck ormai affronta a viso aperto Hal, che però è salvato dalla sorellina Natalie. Hal raggiunge Claire sulla pista di pattinaggio, e ora si possono baciare entrambi convinti. La giornata di neve è finita, e ancora una volta ha cambiato tutto.

Valutazione Pastorale

Si tratta di un film per ragazzi senza poarticolari pretese ma reso gradevole da alcuni tocchi di fantasia. Lo sfondo è quello della lontana provincia americana, che come in tante occasioni sembra un mondo a parte rispetto alle storie ambientate nelle grandi metropoli. La scelta del "giorno della neve" porta un tocco di favola moderna, con sapori vivaci e natalizi. Le intenzioni sono tutte encomiabili: la mamma conclude con saggezza un affare importante; la figlia piccola vince con l'orco (lo spazzaneve);Hal prova i primi sentimenti autentici. Ci sono tante piccole annotazioni mai gridate in un racconto che ha il taglio anche un po' pasticciato della fiaba da seguire in modo spigliato e fresco. Dal punto di vista pastorale, il film è da valutare come accettabile, e sicuramente semplice nel suo lineare svolgimento. UTILIZZAZIONE: il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria nella fascia dedicata ai ragazzi. Sempre in questa ottica, può essere recuperato e proposto in occasioni di svago, festicciole, intrattenimento.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film