SOLDI SPORCHI

Valutazione
Discutibile, Problematico, dibattiti**
Tematica
Amicizia, Famiglia - fratelli sorelle, Male
Genere
Drammatico
Regia
Sam Raimi
Durata
Anno di uscita
1999
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
A simple plan
Distribuzione
Cecchi Gori Distribuzione

Orig. : Stati Uniti (1998) - Sogg. e scenegg. : Scott B. Smith tratto dal proprio romanzo - Fotogr. (Panoramica/ a colori): Alan Kivilo - Mus. : Danny Elfam - Montagg. : Arthur Coburn - Dur: 121' - Produz. : James Jacks, Ada Schroeder.

Interpreti e ruoli

Bill Paxton (Hank Mitchell), Billy Bob Thornton (Jacob Mitchell), Bridget Fonda (Sarah), Jack Walsh (Tom Butler), Brent Briscoe (Lou), Gary Cole, Becky Ann Baker, Chelcie Ross

Soggetto

Insieme ad un amico, Hank e Jacob, due fratelli, vanno nel cimitero della cittadina in cui vivono per portare fiori sulla tomba dei genitori. Sulla strada del ritorno si mettono ad inseguire il cane scappato nella foresta innevata e scoprono che coperto dalla neve c'è un aereo. Dentro, il pilota morto e una borsa con 4 milioni e mezzo di dollari. Il primo impulso é chiamare la polizia e consegnare il denaro ma poi si fa strada un'ipotesi contraria: si possono prendere i soldi, nasconderli fino a primavera e poi, se nessuno avrà reclamato qualcosa, dividerli e spenderli. Così viene deciso, e Hank si porta a casa la valigia con la somma. Ma poi accade che Jacob, che è un po' ritardato, ferisce Dwight, uno del paese, e Hank lo uccide. Sarah, moglie di Hank, scopre che quei soldi sono il riscatto di un sequestro, e suggerisce al marito di far cadere tutta la colpa sull'amico Lou. Hank e Jacob vanno a casa di Lou che, quando capisce la situazione, cerca di difendersi, ma Jacob lo uccide,e subito dopo Hank uccide Nancy, moglie di Lou. Hank dice che va tutto bene, e si può puntare sulla legittima difesa. Ma Jacob è distrutto e si chiede quando loro saranno felici. Hank litiga con Sarah e vorrebbe riportare i soldi. Jacob intanto è stato convocato nell'ufficio dello sceriffo, dove c'è un falso agente FBI. Insieme vanno sul luogo dell'aereo,e qui il falso agente uccide lo sceriffo,e Hank a sua volta lo colpisce a morte. Di fronte a tanta violenza, Jacob si sente perduto e chiede al fratello di sparargli alla tempia. Hank esegue, poi guarda i soldi: sono tutti segnati ed è costretto a bruciarli.

Valutazione Pastorale

La storia procede in un crescendo incalzante e via via più drammatico fino al'epilogo tragico e beffardo. Netto, nitido e preciso é il senso metaforico della vicenda: la denuncia e la condanna dei guasti che provoca l'avidità,lo stravolgimento della mente verso la follia, la perdita e l'annullamento di se stessi. Tutto questo é detto dal regista Sam Raimi attraverso un esemplare studio psicologico dei personaggi e, soprattutto, attraverso la pregevole costruzione di un racconto che assume toni "morali" elevati e convincenti. Non c'è mai violenza gratuita, non c'é mai compiacimento in quei delitti che vengono compiuti da mani ormai prive di controllo, incapaci di fermarsi a sentire il richiamo della coscienza. E' come se tutti fossero precipitati in una spirale di sopraffazione, dove il male impone la propria legge e la pietà si erge quale ultima protezione per gli indifesi. Film di sostanza, dunque, che, dal punto di vista pastorale, é da valutare come discutibile nella sua densa problematicità e da suggerire per dibattiti. UTILIZZAZIONE: molto ben costruito e interpretato con efficacia, il film si rivolge ad un pubblico maturo, in grado di cogliere appieno le suggestioni del racconto. Opportuna la proposta in situazioni mirate e di dibattito.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film