STARBUCK – 533 figli e…non saperlo

Valutazione
Futile, supeficialità
Tematica
Famiglia, Famiglia - genitori figli, Lavoro
Genere
Commedia
Regia
Ken Scott
Durata
109'
Anno di uscita
2013
Nazionalità
Canada
Titolo Originale
Starbuck
Distribuzione
Bolero Film
Musiche
David Laflèche
Montaggio
Yvann Thibaudeau

Orig.: Canada (2011) - Sogg. e scenegg.: Ken Scott, Martin Petit - Fotogr.(Scope/a colori): Pierre Gill - Mus.: David Laflèche - Montagg.: Yvann Thibaudeau - Dur.: 109' - Produz.: André Rouleau.

Interpreti e ruoli

Patrick Huard (David Wozniak), Julie LeBreton (Valérie), Antoine Bertrand (avvocato di David), dominic (fratello grande di David), Marc Bélanger (Paul), Igor Ovadis (padre di David), David Micahel (Antoine), Patrick Martin . (Etienne)

Soggetto

A Montreal, il 42enne David non riesce ad avere una vita da adulto. Quando la sua compagna Valerie gli annuncia di essere incinta, il passato di David riaffiora: venti anni prima, in cerca di guadagno facile, aveva fatto per un periodo il donatore per una banca del seme con lo pseudonimo "Starbuck". Attraverso gli anni, David è diventato padre di 533 figli e 142 di loro ora hanno intrapreso una causa legale per conoscere il loro padre biologico. Per David i guai sono appena all'inizio...

Valutazione Pastorale

Si tratta di una commedia con molte pretese: intorno al protagonista dovrebbe comporsi il quadro di una realtà attuale sfaccettata e disordinata, nella quale l'evidente confusione mentale di David trova riscatto in una progressiva crescita di coscienza e in un cambio di prospettiva verso il mondo e la vita. Ma le pretese non trovano un riscontro adeguato. I temi grossi sono tanti: la maturazione individuale, il rapporto con il padre, una famiglia da creare, il lavoro, e, non da ultimo, la nascita dei figli in provetta. Nemmeno di queti argomenti è affrontato con la necessaria serietà. Tutto resta banale ed epidermico. Per cui il film, dal punto di vista pastorale, è da valutare come futile e segnato da superficialità.

Utilizzazione

Il film può essere utilizzato in programmazione ordinaria, tenendo presente quanto detto sopra sui suoi limiti espressivi. Attenzione è da tenere per minori e piccoli in vista di passaggi televisivi o di uso di dvd e di altri supporti tecnici.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film