THE CORRUPTOR-INDAGINE A CHINATOWN

Valutazione
Discutibile, violenze
Tematica
Politica-Società, Violenza
Genere
Poliziesco
Regia
James Foley
Durata
110'
Anno di uscita
1999
Nazionalità
Stati Uniti
Titolo Originale
The corruptor
Distribuzione
Medusa Film
Musiche
Carter Burwell
Montaggio
Howard E.Smith

Orig.: Stati Uniti (1999) - Sogg. e scenegg.: Robert Pucci - Fotogr.(Scope/a colori): Juan Ruiz-Anchia - Mus.: Carter Burwell - Montagg.: Howard E.Smith - Dur.: 110' - Produz.: Dan Halsted.

Interpreti e ruoli

Chow Yun-Fat (Nick Chen), Mark Wahlberg (Daniel Wallace), Ric Young, Paul Ben-Victor, Andrew Pang, Byron Mann, Elizabeth Lindsay, Brian Cox, Jon Kit Lee, Marie Matiko.

Soggetto

Il tenente Nicholas Chen é in forza al 15° distretto di polizia di Chinatown, sezione squadra per l'Oriente: deve insomma occuparsi della mafia cinese con i suoi protagonisti emergenti. Ad affiancarlo arriva Daniel, inesperto e impulsivo.Chen vuole aiutare Daniel, che però agisce da solo e fa arrestare un uomo che invece era un agente infiltrato. Benjamin, il boss del quartiere, allora utilizza Daniel per combattere la banda rivale. Daniel ha bisogno di soldi che servono per pagare i debiti del padre. Chen redarguisce spesso Daniel, lo invita a cambiare, ma Daniel ormai vuole rischiare fino in fondo. Al porto è segnalato l'arrivo di un carico clandestino di cinesi che devono alimentare la mano d'opera della malavita. C'è una sparatoria: Daniel é ferito, Bobby Wo, il nuovo boss, colpisce a morte Chen ma a sua volta é ucciso da Daniel. Il giorno dopo, con grande solennità, la polizia celebra i funerali di Chen, valoroso esempio di eroismo e altruismo.

Valutazione Pastorale

Si tratta di un film di mestiere, un tipico prodotto 'medio' tutto costruito sugli stereotipi di un genere misto tra poliziesco all'americana e aggressività tipo Hong Kong. Nello svolgersi affrettato del racconto, da cui deriva anche un po' di confusione, il clou delle scene d'azione non esclude anche qualche passaggio palesemente inverosimile e ironico. Ne deriva che il film non scade in vere e proprie truculenze, per cui, considerando anche l'aspetto dell'amicizia tra i due poliziotti, può essere valutato come discutibile, segnalandone comunque le violenze presenti sul piano visivo. UTILIZZAZIONE: film modesto, la cui utilizzazione può anche essere trascurata. Lo vedranno, forse in videocassetta(ma attenzione alla presenza di minori), gli appassionati di questo genere misto America- Estremo Oriente.

Le altre valutazioni

Sfoglia l'archivo
Ricerca un film
Ricerca Film